Valorizzazione e manutenzione delle aree verdi delle rotatorie di San Giovanni Valdarno grazie alla sponsorizzazione di società e aziende private

Le rotatorie stradali di Sant’Andrea e della Gruccia, che delimitano gli accessi alla città di Masaccio, saranno curate per cinque anni da Agrimen Società cooperativa agricola sociale onlus in partnership con De Angelis Gaetano Marco, Lazzerini Impianti Srl ed Enotecnica Toscana Srl

 

Il Comune di San Giovanni Valdarno ha accolto con entusiasmo la proposta di sponsorizzazione spontanea presentata da Agrimen Onlus società cooperativa in partnership con De Angelis Gaetano Marco, Lazzerini Impianti Srl ed Enotecnica Toscana Srl per la valorizzazione e la manutenzione delle aree verdi di due rotatorie del territorio comunale. Si tratta delle rotonda di Sant’Andrea e di quella della Gruccia che, rispettivamente, delimitano gli accessi dal lato nord e da quello sud alla città di Masaccio. Un progetto di riqualificazione del valore di 56mila euro (55.959,84 euro) della durata di 5 anni che prevede la sistemazione del verde, impianti di illuminazione e di irrigazione e la manutenzione dei prati.

Alla conferenza stampa di presentazione, che si è svolta questa mattina nell’ex sala giunta del palazzo comunale, erano presenti il sindaco Valentina Vadi, Alessandro De Falco per Agrimen Onlus società cooperativa, Marco Frustoni per Enotecnica Toscana e Zucchetti Centro Sistemi, Marco Lazzerini per Lazzerini Impianti e Gaetano Marco De Angelis per l’omonima azienda.

“E’ un progetto di riqualificazione e di decoro molto importante per la nostra città”, ha commentato il sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi. “Le due rotatorie di accesso da nord e da sud al Comune saranno oggetto, nelle prossime settimane, di un intervento di risistemazione e di riqualificazione complessiva del verde pubblico, dell’illuminazione e dello sfalcio dell’erba che sarà effettuata con robot, grazie ad un progetto di sponsorizzazione supportato dall’Amministrazione Comunale. Si tratta di una prima fase, a cui ne seguiranno successive che andranno ad intervenire, con le stesse modalità, sulle altre rotatorie presenti nel tessuto urbano. Questa operazione, altro obiettivo presente nel programma elettorale, è stata possibile perché il Comune di San Giovanni Valdarno si è dotato, un anno e mezzo fa, di un regolamento delle sponsorizzazioni che consente ai privati di supportare alcune iniziative progettuali dell’Amministrazione comunale. Ringrazio tutte le aziende che hanno aderito e che consentiranno, con il loro lavoro, di rendere più belle esteticamente e più decorose le due rotatorie di ingresso al nostro Comune”, ha concluso il sindaco.

Capofila del progetto sarà Agrimen Società cooperativa agricola sociale di tipo B Onlus che si occuperà delle operazioni di ripristino prato, arieggiatura, trasemina, operazioni con escavatrice cingolata, fornitura di essenze vegetali, servizio di messa a dimora piante, controllo infestanti e bordure, servizio di concimazione e potatura delle essenze vegetali.

Al suo fianco l’impresa individuale di Gaetano Marco De Angelis che provvederà al servizio di impiantisca elettrica relativo all’illuminazione, alla fornitura elettrica per robot taglia erba e per pompa di irrigazione oltre alla fornitura di materiali elettrici e relativa sostituzione.

Enotecnica Toscana si preoccuperà della gestione dei tre robot Ambrogio di Zucchetti Centro Sistemi (due per la rotatoria della Gruccia e uno per la rotatoria di Sant’Andrea) pensando all’istallazione, all’assistenza e alla manutenzione annuale dei tecnologici macchinari per il taglio dei prati.

Infine Lazzerini Impianti penserà alla fornitura, all’allestimento e alla manutenzione dell’impianto di irrigazione oltre alla fornitura e posa in opera del cordolo e della bordura di legno e al posizionamento dell’agglomerato cementizio per i robot Ambrogio.

Entrando nello specifico, l’intervento di valorizzazione della rotonda della Gruccia, accesso sud di San Giovanni Valdarno, consiste nella ristrutturazione e riqualificazione del manto erboso con sementi di tipo mediterraneo. Al suo interno troveranno spazio le Erbe danzanti della Pampas, graminacee ornamentali originarie del sud America dai vistosi pennacchi color rosato.

Anche per la rotatoria di San’Andrea, accesso nord della città, sarà riqualificato il manto erboso con sementi di tipo mediterraneo. Inoltre sarà effettuata una modifica del piano di campagna con apporto di terreno di coltivo naturale e certificato per rimodellare l’aspetto della rotatoria.

Nella parte a sud sarà realizzato una simulazione di boschetto naturale di tipo periurbano con sei piante di Albero della nebbia e, alla base, arbusti sempreverdi di Ipericum, al fine di garantire un effetto cromatico fra il rosso porpora del manto estivo della pianta e il verde del cespuglio. Nel lato nord, saranno poste a dimora le erbe danzanti delle pampas.

“Come imprese che hanno legami stretti con il territorio – commenta Alessandro De Falco direttore tecnico operativo di Agrimen Onlus società cooperativa capofila del progetto – abbiamo deciso di dare un piccolo contributo all’abbellimento della città di San Giovanni con la realizzazione delle due rotonde stradali che rappresentano il biglietto da visita della nostra comunità ma anche delle nostre aziende. Ci auguriamo che questo sia un primo passo verso la realizzazione di interventi con le medesime modalità per dare alla città un aspetto più gradevole, curato e accogliente. Oltre alla visibilità previste nel contratto di sponsorizzazione, per Agrimen che è strutturata come organizzazione non lucrativa di utilità sociale che esercita la sua attività di reinserimento di soggetti fragili nell’ esercizio del giardinaggio, rappresenta un modo per consolidare il rapporto e ringraziare  la comunità di San Giovanni e l’ Amministrazione comunale  che ci è stata vicina in questi anni particolari, un ringraziamento ai cittadini che hanno condiviso e capito la nostra mission, a tutti quelli che ci  hanno fatto un complimento, una critica costruttiva, offerto un caffè o contattato per la manutenzione del proprio giardino. Un modo per ringraziare e gratificare i nostri  soci e operatori con un abbellimento fatto alla loro comunità di appartenenza”.

Gli sponsor potranno pubblicizzare la loro attività di valorizzazione e manutenzione delle aree verdi tramite appositi cartelli ubicati nelle due rotatorie che mettano in risalto gli interventi oltre, ovviamente, a promuoverlo attraverso i propri mezzi di comunicazione. Il progetto sarà inoltre posto in rilievo anche nei canali ufficiali dell’Ente.

 

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/04/SantAndrea.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/04/SantAndrea-150x150.jpgUfficio StampaNovitàrotatorie,sponsorizzazioniLe rotatorie stradali di Sant’Andrea e della Gruccia, che delimitano gli accessi alla città di Masaccio, saranno curate per cinque anni da Agrimen Società cooperativa agricola sociale onlus in partnership con De Angelis Gaetano Marco, Lazzerini Impianti Srl ed Enotecnica Toscana Srl   Il Comune di San Giovanni Valdarno ha accolto...sito ufficiale

Articoli simili

stemma comune san giovanni valdarno

Promozione del Patrimonio culturale di San Giovanni; approvato il Regolamento delle Sponsorizzazioni

LA NUOVA LEGGE DI BILANCIO DELLA REGIONE TOSCANA FINANZIA LA REALIZZAZIONE DELLA ROTATORIA DI VIA MAESTRI DEL LAVORO A SAN GIOVANNI VALDARNO

LA NUOVA LEGGE DI BILANCIO DELLA REGIONE TOSCANA FINANZIA LA REALIZZAZIONE DELLA ROTATORIA DI VIA MAESTRI DEL LAVORO A SAN GIOVANNI VALDARNO

30 SETTEMBRE 2019 – CONSIGLIO COMUNALE – SESSIONE ORDINARIA

30 SETTEMBRE 2019 – CONSIGLIO COMUNALE – SESSIONE ORDINARIA

Translate »