Covid-19: le nuove modalità di raccolta rifiuti alle utenze positive

La Regione Toscana ha emesso un’ordinanza che non prevede più il ritiro a domicilio dei rifiuti, salvo alcuni casi specifici. Tutte le info utili sul servizio

Cambiano le modalità di raccolta dei rifiuti prodotti dalle utenze positive al Covid-19. Con l’Ordinanza numero 3 del presidente della Regione Toscana, a partire da domani, mercoledì 12 gennaio, non è più prevista la raccolta a domicilio dei rifiuti per le persone risultate positive in isolamento domiciliare.

Il conferimento dei rifiuti domestici dovrà essere svolto utilizzando i servizi di raccolta attivi nel proprio Comune rispettando le seguenti indicazioni.

Per tutto il periodo di isolamento domiciliare obbligatorio, la raccolta differenziata viene momentaneamente sospesa. Tutti i rifiuti devono essere inseriti all’interno di due sacchi (uno dentro l’altro) dell’indifferenziato, assicurandone la perfetta chiusura con lacci e\o nastro adesivo. I rifiuti, così confezionati, dovranno essere conferiti da persona non positiva all’interno dei contenitori dell’indifferenziato abitualmente utilizzati. Le utenze residenti nelle zone dove è attivo il porta a porta, dovranno raccogliere i propri rifiuti allo stesso modo (tutti i rifiuti all’interno di doppio sacco ben chiuso), esponendoli di fronte la propria abitazione nel giorno dell’indifferenziato previsto e indicato nel calendario dei conferimenti.

Qualora una persona positiva al Covid-19 non abbia la possibilità – per assenza di rete parentale, amicale, sociale di supporto – di far conferire i rifiuti nelle modalità sopra indicate, potrà attivare un servizio temporaneo di ritiro al proprio domicilio, limitato al solo periodo di isolamento obbligatorio.

È possibile richiedere l’attivazione di questo specifico servizio telefonando al numero verde di Sei Toscana 800127484 e selezionando l’opzione 5, “Servizio Covid”. Il servizio di richiesta telefonica è disponibile dal lunedì al giovedì, dalle 9 alle 13 e dalle 13:30 alle 17; il venerdì dalle 9 alle 13. Oppure inviando una mail all’indirizzo customer-care@seitoscana.it indicando, necessariamente, nome e cognome dell’utenza positiva, Comune e indirizzo di residenza, numero di telefono.

Le modalità di confezionamento dei rifiuti, che saranno raccolti a domicilio, restano le stesse indicate.

 

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2021/11/SeiToscana_porta_a_porta_4-1024x1024.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2021/11/SeiToscana_porta_a_porta_4-150x150.jpgUfficio StampaAvvisi#Covid-19,raccolta rifiuti,sei toscanaLa Regione Toscana ha emesso un’ordinanza che non prevede più il ritiro a domicilio dei rifiuti, salvo alcuni casi specifici. Tutte le info utili sul servizio Cambiano le modalità di raccolta dei rifiuti prodotti dalle utenze positive al Covid-19. Con l’Ordinanza numero 3 del presidente della Regione Toscana, a partire...sito ufficiale

Articoli simili

Lunedì 13 dicembre revocato lo sciopero generale comparto igiene urbana

Lunedì 13 dicembre revocato lo sciopero generale comparto igiene urbana

Lunedì 8 novembre sciopero generale comparto igiene urbana

Lunedì 8 novembre sciopero generale comparto igiene urbana

Cinque colonnine per la raccolta dell’olio alimentare esausto a San Giovanni Valdarno

Cinque colonnine per la raccolta dell’olio alimentare esausto a San Giovanni Valdarno

Translate »