San Giovanni Valdarno – L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus sta causando danni economici importanti nel nostro territorio e in tutto il Paese. Per sostenere coloro che maggiormente subiscono gli effetti delle misure nazionali e regionali di contenimento del contagio il Comune di San Giovanni Valdarno pubblica un avviso al quale, da giovedì 23 aprile e fino all’8 maggio 2020, i soggetti che hanno subito una diminuzione del reddito del nucleo familiare per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19 possono presentare domanda per ottenere un contributo straordinario a sostegno del canone di locazione fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Da domani, giovedì 23 aprile, sarà possibile presentare domanda utilizzando la documentazione presente nel sito web del Comune, oppure recandosi a ritirare la domanda presso il Punto Amico.

A quanto ammonta il contributo?

Il contributo della presente misura straordinaria sarà calcolato sulla base del 50% del canone di locazione, in misura non superiore a 250 € al mese, comunque modulato, sulla base delle risorse economiche disponibili. Il contributo corrisponde a 3 mensilità successive a partire da aprile 2020 e sarà corrisposto al permanere delle condizioni di accesso al contributo stesso.

Chi può farne richiesta?

Essendo una misura straordinaria attuata per venire incontro ai bisogni di chi sta subendo maggiormente gli effetti dell’emergenza sanitaria, possono richiedere tale contributo tutti coloro alla data di pubblicazione dell’avviso siano in possesso dei seguenti requisiti e condizioni.

Per prima cosa il richiedente deve essere residente nel Comune di San Giovanni Valdarno e nell’immobile con riferimento al quale si richiede il contributo, in possesso di un regolare contratto di locazione a uso abitativo regolarmente registrato e riferito all’alloggio in cui ha residenza. Non possono fare domanda gli assegnatari di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica.

Il richiedente deve dimostrare l’assenza di titolarità di diritta di proprietà o usufrutto di uso o abitazione su un alloggio che sarebbe adeguato alle esigenze del nucleo familiare, ubicato a distanza pari o inferiore a 50 Km da San Giovanni Valdarno; ovviamente non si applica questo specifico requisito nel caso in cui si tratti di coniuge legalmente separato o divorziato e non possa disporre della casa coniugare di cui è proprietario, o nel caso in cui il richiedente abbia una titolarità di pro-quota di diritti reali e dei quali sia documentata la non disponibilità.

Possono presentare domanda i nuclei familiare con valore ISE non superiore a Euro 28.684,36 per l’anno 2019, e che hanno subito una diminuzione del reddito del nucleo familiare in misura non inferiore al 30% per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19, rispetto alle corrispondenti mensilità dell’anno 2019. Tale riduzione potrà essere riferita sia a redditi da lavoro dipendente (riduzione orario di lavoro, cassa integrazione, ecc.), sia a redditi da lavoro autonomo (con particolare riferimento alle categorie ATECO la cui attività è sospesa a seguito dei provvedimenti del governo), sia a redditi di lavoro con contratti non a tempo indeterminato di qualsiasi tipologia.

Si specifica che il presente contributo per l’affitto non è cumulabile con il contributo per l’autonomia dei giovani della Misura GiovaniSì relativo al canone di locazione di alloggio autonomo per l’anno 2020.

Come fare domanda?

Sul sito del Comune è presente la documentazione necessaria per la compilazione della domanda a questa pagina:

https://www.comunesgv.it/avviso-pubblico-per-lassegnazione-di-contributi-economici-a-sostegno-del-pagamento-del-canone-di-locazione-in-risposta-allemergenza-epidemiologica-da-covid-19-approvazione-dei-criteri-per-la-mod/

La domanda, insieme ad una copia del documento e della firma del richiedente potrà essere presentata ENTRO VENERDI’ 8 MAGGIO 2020:  tramite invio PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@pec.comunesgv.it,; tramite invio di mail semplice all’indirizzo protocollo@comunesgv.it e risposta automatica che vale come ricevuta; tramite lettera raccomandata A/R tenendo presente che farà fede la data riportata sul timbro dell’Ufficio postale accettante. La raccomandata dovrà essere indirizzata a: Comune di San Giovanni Valdarno ,  Via Garibaldi n. 43 con indicazione sulla busta della dicitura “Contiene domanda per l’assegnazione di contributi a sostegno del canone di locazione conseguente all’emergenza Covid-19”; consegnata a mano al Punto Amico del Comune di San Giovanni Valdarno , Via Rosai n.  1  secondo l’orario d’apertura dell’ufficio stesso.

Per i dettagli dell’avviso e per la modulisticaa si fa riferimento alla documentazione allegata al seguente comunicato e presente sul sito del Comune di San Giovanni Valdarno www.comunesgv.it.

Comune di San Giovanni Valdarno

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2015/06/affitto-casa.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2015/06/affitto-casa-150x150.jpgcedNovitàaffitto,contributiSan Giovanni Valdarno – L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus sta causando danni economici importanti nel nostro territorio e in tutto il Paese. Per sostenere coloro che maggiormente subiscono gli effetti delle misure nazionali e regionali di contenimento del contagio il Comune di San Giovanni Valdarno pubblica un...sito ufficiale