Misure Covid-19, i risultati dei controlli sul territorio della Polizia Municipale dall’inizio dell’emergenza; 19 sanzionati e 2 persone denunciate

Dal 10 marzo 2020, a seguito delle disposizioni nazionali per contenere la diffusione del contagio da Covid-19, comunemente conosciuto come nuovo Coronavirus, la Polizia Municipale di San Giovanni Valdarno si è attivata per garantire il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini. I controlli hanno riguardato e comprendono tutt’oggi l’intero territorio sangiovannese; centro storico, quartieri periferici, strade principali e vie secondarie oltre a aree verdi, argini del fiume Arno e aree attrezzate.

Dall’inizio quindi dell’entrata in vigore delle misure di contenimento si registrano 1.800 persone controllate dagli agenti della PM alle quali è stata chiesta l’autodichiarazione per lo spostamento in atto, la quale ricordiamo è valida fino al 3 maggio sono per motivi di comprovate esigenze lavorative, di necessità primaria o per urgenti e inderogabili motivi di salute o assistenza a persone fragili.

Di queste sono in totale 19 le persone sanzionate per mancato rispetto delle disposizioni governative, e due soggetti sono stati denunciati con conseguenze penali oltre che amministrative.

Le operazioni di controllo hanno riguardato anche gli esercizi commerciali. E’ stata infatti verificata la correttezza di 360 attività sul territorio di San Giovanni Valdarno, controlli intensificati anche a seguito delle disposizioni regionali successive al 13 aprile 2020 che stabiliscono precise condizioni di sicurezza da tenere.

Le sanzioni attualmente vigenti per coloro che non rispettano le regole sono precise, e sono di natura sia amministrativa che penale. Ricordiamo infatti che per chi viola le misure di contenimento dell’epidemia si prevede una sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro; se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le sanzioni possono arrivare fino a 4.000 euro. Tutte queste sanzioni raddoppiano in caso di reiterazione, mentre quella accessoria è applicata nella misura massima. Diverso discorso per i pubblici esercizi , attività sportive ,commerciali, ludiche o di intrattenimento, attività di impresa o professionali e commerciali che, oltre al contenuto di cui sopra, in caso di violazione delle misure di contenimento può essere imposta la immediata sospensione dell’attività fino a 30 giorni.

Il mancato rispetto della quarantena da parte di chi è risultato positivo al Covid-19, invece, comporta sanzioni PENALI: arresto da 3 a 18 mesi e pagamento di un’ammenda da 500 a 5.000 euro, senza possibilità di oblazione. In ogni caso, se nel comportamento di chi commette la violazione delle misure di contenimento suddette sono riscontrati gli elementi anche di un delitto, resta la responsabilità penale per tale più grave reato.

Comune di San Giovanni Valdarno

 

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2016/05/polizia-municipale-1-1024x668.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2016/05/polizia-municipale-1-150x150.jpgComuneSGVNovità#Covid-19,coronavirus,covid,Polizia MunicipaleDal 10 marzo 2020, a seguito delle disposizioni nazionali per contenere la diffusione del contagio da Covid-19, comunemente conosciuto come nuovo Coronavirus, la Polizia Municipale di San Giovanni Valdarno si è attivata per garantire il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini. I controlli hanno riguardato e...sito ufficiale

Articoli simili

Abbandonava rifiuti in piazza della Libertà, denunciato

Abbandonava rifiuti in piazza della Libertà, denunciato

La Toscana resta zona gialla

La Toscana resta zona gialla

Volontari in servizio per impedire gli assembramenti fra studenti davanti alle scuole superiori

Volontari in servizio per impedire gli assembramenti fra studenti davanti alle scuole superiori

Translate »