Interventi Tav: i sindaci di Cavriglia, Figline e Incisa Valdarno e San Giovanni Valdarno incontrano i cittadini

Appuntamento domani, giovedì 19 gennaio alle 21,15 al circolo Arci del Porcellino per fare il punto sugli interventi che riguarderanno il quartiere e che saranno realizzati grazie alle risorse a ristoro della messa a dimora delle terre della Tav.

E’ in programma domani, giovedì 19 gennaio alle ore 21,15 al circolo Arci del Porcellino, l’ultimo dei quattro incontri che il sindaco Valentina Vadi e la giunta comunale di San Giovanni Valdarno avevano calendarizzato per confrontarsi con i cittadini su alcuni interventi strategici per la città.

A questo appuntamento parteciperanno anche i primi cittadini di Cavriglia, Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, e Figline e Incisa Valdarno, Giulia Mugnai, perché avrà come argomento le opere al Porcellino che saranno realizzate grazie alle risorse a ristoro della messa a dimora delle terre della Tav.

Nel 2008 Rfi, a seguito dell’avvio dei lavori dei cantieri legati all’Alta velocità fiorentina e come risarcimento per i disagi che, inevitabilmente, il traffico automobilistico di vallata avrebbe subito per il passaggio dei convogli delle terre, aveva stanziato 20,5 milioni di euro per la realizzazione di opere strategiche tra i tre comuni e le provincie di Firenze ed Arezzo. A questi, lo scorso anno, se ne sono aggiunti altri 5,5 milioni per il comune di Cavriglia dopo una specifica richiesta da parte dei tre comuni a Rfi, al fine di adeguare i costi delle lavorazioni e delle materie prime previste per la realizzazione dell’intervento in programma che, nel frattempo, erano aumentati.

L’opera più importante che verrà realizzata grazie ai fondi dell’alta velocità è, appunto, il tunnel che consentirà di collegare la strada provinciale 14 delle Miniere alla Regionale 69, bypassando lo snodo del Porcellino.

Inoltre le risorse saranno impiegate per la messa in sicurezza del quartiere Ponte alle Forche Porcellino nei comuni di San Giovanni Valdarno e di Figline e Incisa Valdarno e per un’altra serie di opere strategiche legate alla mobilità del fondovalle. Quota parte dei finanziamenti ottenuti dal comune di San Giovanni Valdarno infatti sarà impiegata per la realizzazione della ciclopista del Chianti.

Un incontro importante per i cittadini perché consentirà loro di conoscere le opere che saranno realizzate grazie alle risorse a ristoro della messa a dimora delle terre della Tav e il loro impatto sul territorio. Con la progettazione del bypass del Porcellino, difatti, il traffico di quest’area, che da sempre è stato una nota dolente, sarà più fluido e snello, consentendo in tal modo maggior sicurezza e tranquillità per i residenti, un ridotto impatto ambientale, visto che saranno azzerati i tempi di sosta dei veicoli con relativa emissione di sostanze climalteranti, oltre che un maggior appeal per le realtà industriali esistenti e per quelle che, in futuro, vorranno scegliere l’area di Bomba per spostarsi o creare nuove sedi. Inoltre sono previsti importanti interventi sulla mobilità e sulla viabilità che miglioreranno e renderanno più sicuri gli spostamenti nel quartiere del Ponte alle Forche Porcellino. Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare numerosa”, il commento dei sindaci di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, di Figline e Incisa Valdarno, Giulia Mugnai e di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi.

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2023/01/Tav-2.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2023/01/Tav-2-150x150.jpgUfficio StampaNovitàincontri,tavAppuntamento domani, giovedì 19 gennaio alle 21,15 al circolo Arci del Porcellino per fare il punto sugli interventi che riguarderanno il quartiere e che saranno realizzati grazie alle risorse a ristoro della messa a dimora delle terre della Tav. E’ in programma domani, giovedì 19 gennaio alle ore 21,15 al...sito ufficiale

Articoli simili

“Italian Best Practice. Spazi della comunità”, gli incontri a Palazzo d’Arnolfo

“Italian Best Practice. Spazi della comunità”, gli incontri a Palazzo d’Arnolfo

ALTA VELOCITA’: I LAVORI PROCEDONO SPEDITI

ALTA VELOCITA’: I LAVORI PROCEDONO SPEDITI

“GRAZIE ALL’ALTA VELOCITA’ IN ARRIVO OPERE STRATEGICHE E INFRASTRUTTURALI CHE LA VALLATA ASPETTA DA DECENNI. I DISAGI SARANNO RIDOTTI GRAZIE AD UNA PANNELLISTICA INTERATTIVA”

“GRAZIE ALL’ALTA VELOCITA’ IN ARRIVO OPERE STRATEGICHE E INFRASTRUTTURALI CHE LA VALLATA ASPETTA DA DECENNI. I DISAGI SARANNO RIDOTTI GRAZIE AD UNA PANNELLISTICA INTERATTIVA”