I musei raccontano il mondo ma chi racconta i musei? Cercasi “Ambassador della cultura”

Il Sistema Museale del Valdarno Superiore apre le porte a ragazze e ragazzi under 25 che, con sguardo diverso e nuova voce, possano promuovere le tante attività nel territorio e proporre interessanti iniziative. Quattro incontri per presentare il progetto; c’è tempo fino al 6 aprile per candidarsi al ruolo di “Ambassador della cultura”

Al via l’interessante progetto del Sistema Museale del Valdarno Superiore che vede come protagonisti le ragazze e i ragazzi under 25 del territorio.

Nel 2021 il Sistema ha realizzato un manifesto, una road map con la quale intende guidare le azioni che i sette musei realizzano insieme. Al centro, sempre, la comunità di riferimento, con cui costruire un dialogo permanente per ideare saperi, condividere cultura e liberare la creatività.

Dopo due anni complicati e un futuro ancora tutto da scrivere, il Sistema vuole mettersi in ascolto dei giovani che hanno pagato un alto prezzo durante il periodo pandemico.

“I musei raccontano il mondo, ma chi racconta i musei?”

Questa è la domanda che lo staff del Sistema si è posto con insistenza. Da qui la necessità e la volontà di aprire le porte alle ragazze e ai ragazzi perché possano portare il loro sguardo sulle realtà cittadine e sui centri di aggregazione culturale.

Obiettivo principe del progetto è quello di raccontare le tante attività del Sistema e promuovere il territorio valdarnese; fondamentale quindi il confronto con le nuove generazioni che, con la loro voce, possono esprimere una nuova visione di patrimonio.

Le ragazze e i ragazzi saranno chiamati a vivere esperienze nel Valdarno, a condividerle sui canali social e a progettare insieme iniziative per i giovani.

L’unico requisito richiesto ai nuovi Ambassador è quello di amare i luoghi dove vivono e aver la voglia di raccontarli.

Per presentare il progetto Il Sistema museale del Valdarno superiore ha programmato quattro incontri nelle biblioteche civiche e nei centri culturali.

Il primo appuntamento è previsto a Palomar, Casa della cultura il 15 marzo alle ore 18 a San Giovanni Valdarno; seguiranno gli incontri alla Biblioteca comunale di Cavriglia Venturino Venturi il 18 marzo alle ore 18 e alla Biblioteca comunale Le Fornaci di Terranuova Bracciolini il 24 marzo alle ore 18. L’ultimo appuntamento sarà il 29 marzo sempre alle ore 18 alla Ginestra, Fabbrica della Conoscenza di Montevarchi.

“Il mondo dei musei è in profonda trasformazione, – dichiara Paola Bertoncini, coordinatrice del Comitato tecnico scientifico – innovazioni apparentemente dettate dalle nuove tecnologie ma che piuttosto spingono a ripensare o individuare nuove categorie per dare un senso alla società del XXI secolo. Quale ruolo oggi si chiede al museo? Quale ruolo ha una comunità patrimoniale? Quali narrazioni strutturano i patrimoni e di quali narrazioni patrimoniali siamo eredi? Sono domande davvero complesse. Ci stanno guidando in questi ultimi vent’anni importanti convenzioni che stanno delineando nuovi scenari nei quali si iscrivono patrimoni e musei. Proviamo a rovesciare l’idea cercando di individuare nella valorizzazione una forma di tutela del patrimonio; proviamo davvero a far sì che, come sottolinea l’Unesco, sia rimarcato il valore e il potenziale del patrimonio culturale come risorsa per lo sviluppo durevole e per la qualità della vita individuando il ‘diritto al patrimonio culturale’, riconoscendo la responsabilità individuale e collettiva nei confronti del patrimonio culturale e sottolineando l’importanza della sua conservazione ed il suo ruolo nella costruzione di una società pacifica e democratica”.

“Un progetto interessante – commenta Valentina Vadi, sindaco di San Giovanni Valdarno, ente capofila – perché non solo coinvolge i giovani facendo conoscere le tante attività e iniziative ma li rende protagonisti cercando da loro e con loro gli strumenti e le parole per una comunicazione più efficace. I ragazzi e le ragazze di oggi sono la prima generazione al mondo che è stata oggetto di campagne di marketing fin dalla prima giovinezza. Non si fidano più delle pubblicità. Vogliono vedere, capire, sperimentare o lasciarsi consigliare da loro coetanei. Per questo un giovane che condivide una bella esperienza in uno dei nostri musei è il migliore degli ambasciatori”.

Le candidature per diventare Ambassador della Cultura dovranno pervenire all’indirizzo segreteria.museidelvaldarno@gmail.com entro il 6 aprile 2022.

 

Dove e quando:

15 marzo 2022, h.18:00 | Palomar Casa della Cultura, San Giovanni Valdarno

18 marzo 2022, h.18:00 |Biblioteca comunale Venturino Venturi, Cavriglia

24 marzo 2022, h. 18:00 | Biblioteca comunale Le Fornaci, Terranuova Bracciolini

29 marzo 2022, h. 18:00 | Ginestra Fabbrica della Conoscenza, Montevarchi

 

Info:

segreteria.museidelvaldarno@gmail.com

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/03/Locandina-1-717x1024.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/03/Locandina-1-150x150.jpgUfficio StampaEventiNovitàambassador cultura,sistema museale valdarno superioreIl Sistema Museale del Valdarno Superiore apre le porte a ragazze e ragazzi under 25 che, con sguardo diverso e nuova voce, possano promuovere le tante attività nel territorio e proporre interessanti iniziative. Quattro incontri per presentare il progetto; c’è tempo fino al 6 aprile per candidarsi al ruolo...sito ufficiale

Articoli simili

30 mila euro dalla Regione per il Sistema Museale del Valdarno Superiore

30 mila euro dalla Regione per il Sistema Museale del Valdarno Superiore

Translate »