Il cinema all’aperto e i concerti nelle piazze sono tra i protagonisti assoluti di questa estate a San Giovanni Valdarno. Un cartellone, quello dedicato al cinema, che sceglie di omaggiare grandi nomi e grandi storie. Un importante appuntamento dell’#estatesangiovannese2020 sarà infatti quello dedicato ad un colosso, il più iconico regista del cinema italiano nel mondo, colui per il quale è stato coniato un aggettivo per definire il suo stile unico: parliamo ovviamente del grande Federico Fellini, maestro assoluto della cinematografia internazionale.

In occasione dei 100 anni dalla sua nascita, il Comune di San Giovanni Valdarno omaggia il regista con due eventi “felliniani”, approvati dal Comitato per le Celebrazioni per il Centenario della nascita di Federico Fellini, istituito presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e pertanto inserite in “Fellini100”, il programma ufficiale delle celebrazioni per ricordare e divulgare l’opera del Maestro riminese.

“È con molto piacere che il Festival Terre d’Arezzo rinnova la collaborazione con il Comune di San Giovanni Valdarno, che storicamente è da sempre a fianco della nostra manifestazione.” commenta Andrea Trovato, direttore artistico Terre d’Arezzo Music Festival “Quest’anno ben due sono stati gli eventi messi in cartellone, per un’edizione che pur nelle difficoltà legate all’emergenze che stiamo vivendo non ha voluto rinunciare ad un alto livello artistico e alla sua missione di diffondere la cultura con un intrattenimento di qualità. Dopo il primo evento con Histoire du Tango con il Sator Duo, è la volta di uno spettacolo realizzato insieme a UmbriaEnsemble, formazione umbra che macina successi e riconoscimenti in tutto il mondo. Lo spettacolo “Amarcord. Fellini & Friends” è maturato nell’ambito della collaborazione che ormai da diversi anni lega Terre d’Arezzo e UmbriaEnsemble. Nel periodo del lock-down lo spettacolo è stato trasmesso in anteprima online per l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca. Adesso proporlo nella mia città in una due giorni dedicata a Fellini è una grande emozione e sarà una speciale rinascita dopo tanta ansia.”

Come anticipato dal Direttore il primo appuntamento sarà mercoledì 19 agosto, quando alle 21.15, in Piazza Masaccio si terrà la proiezione di uno dei film più celebri e rappresentativi del Maestro riminese, “LA DOLCE VITA”, in una iniziativa organizzata in collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna; una tra le più importanti realtà italiane di conservazione, recupero e valorizzazione del cinema, grazie alla quale poter vedere l’iconica pellicola nella versione restaurata dalla Cineteca stessa. Il film sarà introdotto da Roberto Chiesi, critico cinematografico che a lungo ha studiato l’opera del Maestro riminese, responsabile del Centro Studi “Archivio Pasolini” della Cineteca di Bologna, nonché direttore artistico di ValdarnoCinema Film Festival.

Il secondo si terrà invece giovedì 20 agosto, sempre alle 21:15 in Piazza Masaccio, con il concerto “AMARCORD. FELLINI & FRIENDS”, nell’ambito del Terre d’Arezzo Music Festival, alla 15° edizione, realizzato de Associazione Culturale “Opera Viwa”, in un evento che è di fatto una contaminazione di arti e linguaggi artistici, musica e cinema. Il trio UmbriaEnsemble (composto da Luca Rinaldi, viola, Maria Cecilia Berioli, violoncello, e Andrea Trovato, pianoforte) si esibirà nell’esecuzione di celebri colonne sonore cinematografiche, unitamente alla proiezione delle immagini dei film da cui sono tratte. Un omaggio, quindi, non solo a Federico Fellini, ma anche alla tradizione dei compositori italiani per il cinema, che tanto lustro hanno dato al nostro Paese, con le colonne sonore più celebri dei nostri 3 premi oscar: Nino Rota, Ennio Morricone e Nicola Piovani. Questi tre grandi compositori hanno realizzato musiche e melodie che sono diventate patrimonio dell’immaginario collettivo, indissolubilmente associate alle immagini per cui sono state scritte. Di particolare significato nel concerto “Amarcord. Fellini & Friends” sarà l’omaggio ad Ennio Morricone, che ci ha lasciato poche settimane fa, dopo averci incantato con le sue suggestive e indimenticabili colonne sonore in decine e decine di film. Inutile dire che – in questo contesto – Ennio Morricone sarà tra i compositori omaggiati nello spettacolo.

“È stato più volte detto che San Giovanni Valdarno è ‘città della musica’, in ragione delle numerose e prestigiose iniziative, rassegne e festival musicali che vi si svolgono. E’ stato detto anche che San Giovanni Valdarno è ‘città del cinema’, per la presenza di una delle poche programmazioni d’essai dell’intera provincia di Arezzo, per le numerose iniziative legate al cinema, per una spiccata sensibilità da sempre dimostrata dal suo pubblico per la settima arte, per i numerosi cicli e rassegne che vi vengono organizzati e per la presenza del festival cinematografico ValdarnoCinema Film Festival, che giungerà quest’anno alla sua trentottesima edizione.

Abbiamo pertanto voluto omaggiare uno dei maggiori cineasti di sempre, Federico Fellini, nel centenario della nascita, con una due giorni che lo celebri con il cinema e con la musica. Da una parte con la proiezione di uno dei maggiori capolavori del Maestro riminese, “La dolce vita”, che tutti ricordiamo per la magnifica interpretazione di un Marcello Mastroianni in stato di grazia e per la celebre sequenza con lo stesso Mastroianni e Anita Ekberg alla Fontana di Trevi; dall’altra parte con uno spettacolo-concerto del trio UmbriaEnsemble sulle più famose colonne sonore del cinema, in cui all’opera di Fellini è dedicata una parte importante. Preziosissimi e fondamentali, per la realizzazione dell’evento, da una parte la collaborazione che abbiamo instaurato con la Cineteca Nazionale di Bologna, uno dei principali centri di restauro e conservazione dei film del mondo, che ha curato il restauro della copia del film che vedremo la sera del 19 agosto; dall’altra parte, la collaborazione con il festival musicale Terre d’Arezzo Music Festival, organizzato dall’Associazione Opera Viwa e dal M° Andrea Trovato, che ormai da quindici anni (tante sono le edizioni del festival finora realizzate) portano musica di qualità nell’intera provincia: un’eccellenza del nostro territorio, che abbiamo ritenuto opportuno e doveroso valorizzare come merita. Una due giorni, quindi, che, con un felice mix di musica e cinema e di linguaggi artistici diversi, arricchirà ulteriormente la qualità della proposta culturale di questa estate 2020.

E’ infine motivo di particolare orgoglio – per la “San Giovanni città del cinema” di cui parlavo prima – l’inserimento delle nostre iniziative in “FELLINI100”, il programma ufficiale delle celebrazioni del centenario della nascita di Fellini gestito dal MiBACT, che consente alla nostra città di essere a fianco di centri maggiori e di città straniere nell’omaggiare e ricordare  uno dei più grandi cineasti di sempre.” Ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Fabio Franchi.

Si ricorda che per rispettare le misure anti-contagio tutt’ora in vigore i posti sono limitati; si invita quindi a prenotare contattando l’Associazione Proloco di San Giovanni Valdarno “Roberto Costagli” al numero 055.9126268 o all’indirizzo mail info@prolocosangiovannivaldarno.it

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/08/Manifesto-Omaggio-a-Fellini-min-717x1024.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/08/Manifesto-Omaggio-a-Fellini-min-150x150.jpgComuneSGVEventicinema,estate,Piazza Masaccio,Pro Loco "R. Costagli,Proloco,Terre d’Arezzo Music FestivalIl cinema all’aperto e i concerti nelle piazze sono tra i protagonisti assoluti di questa estate a San Giovanni Valdarno. Un cartellone, quello dedicato al cinema, che sceglie di omaggiare grandi nomi e grandi storie. Un importante appuntamento dell’#estatesangiovannese2020 sarà infatti quello dedicato ad un colosso, il più iconico...sito ufficiale