Al via la Festa del Perdono a San Giovanni Valdarno

Si inizia domani, giovedì 15 settembre con il concerto “Piazza Grande, omaggio a Lucio Dalla”, di Iskra Menarini e Stefano Fucili. Il giorno seguente alle 21 in centro sfilerà la famiglia del Gonfalone di Firenze mentre sabato alle 17 l’apertura al pubblico della mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura”. E poi ancora il concerto di Tonino Carotone, il mercatino delle idee, la fiera e il concerto del perdono, lo spettacolo pirotecnico e tante altre iniziative.

Prenderanno il via domani, giovedì 15 settembre i festeggiamenti ufficiali della Festa del Perdono 2022 a San Giovanni Valdarno che si protrarranno fino a lunedì 19 settembre.

L’apertura è affidata al concerto “Piazza Grande, omaggio a Lucio Dalla”, di Iskra Menarini e Stefano Fucili che si esibiranno insieme a Danilo Lovino alle tastiere, Tommy Baldini alle chitarre e Roberto Panaroni al basso. L’evento è organizzato dalla sezione Unicoop Firenze di San Giovanni Valdarno, in collaborazione con la Pro Loco, l’Associazione culturale Masaccio e il Comune di San Giovanni Valdarno e i proventi dell’iniziativa saranno devoluti alla Fondazione “Il Cuore si scioglie”.
In caso di maltempo il concerto si svolgerà al cinema teatro Masaccio di via Borsi.

Alle 21, di venerdì 16 settembre sfileranno il Gonfalone della città di San Giovanni Valdarno e il Gonfalone della città di Firenze, scortato dalla Famiglia di Palazzo.

Da venerdì 16 settembre sarà aperto il luna park in piazza della Libertà, largo Vetrai e il tratto finale di via Cesare Battisti che resterà allestito fino a lunedì 19. Giostre, attrazioni e banchetti per intrattenere e divertire grandi e piccini. L’apertura nei giorni feriali sarà dalle 18 alle 24 e nei festivi dalle 16 alle 24.

Sabato 17 settembre alle 17 alla Pieve di San Giovanni Battista sarà aperta ufficialmente la mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura” promossa e organizzata dal Comune di San Giovanni Valdarno e inserita nel progetto “Terre degli Uffizi” ideato e realizzato da Le Gallerie degli Uffizi e Fondazione CR Firenze, all’interno delle rispettive iniziative Uffizi Diffusi e Piccoli Grandi Musei. L’esposizione sarà allestita nelle sedi del Museo delle Terre Nuove e del Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie e sarà aperta al pubblico dal 17 settembre 2022 al 15 gennaio 2023. In occasione della mostra i due musei, da sabato 17 e fino a lunedì 19 settembre, effettueranno l’apertura serale straordinaria delle loro sedi fino alle 23.

Alle 21, 15 piazza Masaccio sarà animata da “Tonino Carotone & band in concerto”.

Domenica 18 settembre dalle 10 alle 19 il centro storico sarà animato dal Mercatino delle idee della Pro Loco di San Giovanni. Alle 17,30 spazio ai Ragazzi d’Arnolfo in concerto.

Alle 18 a Palomar, la Casa della Cultura, si svolgerà la premiazione del Miglior vinsanto artigianale selezionato da una giuria di esperti e appassionati e la giornata si concluderà con la tombola in piazza Cavour alle 19 a cura del Concerto comunale di San Giovanni Valdarno.

Ultimo giorno della Festa del Perdono sarà lunedì 19 settembre: dalle 8 alle 19 sarà allestita in Corso Italia la Fiera del Perdono mentre alle 17,30, in piazza Masaccio, si esibiranno I Ragazzi d’Arnolfo. Non potevano mancare inoltre, alle 21,15 il tradizionale Concerto comunale di San Giovanni Valdarno e, alle 23, lo spettacolo pirotecnico curato dalla Pro Loco che, come di consueto, si svolgerà sul Lungarno.

Ufficio StampaEventifesta del perdonoSi inizia domani, giovedì 15 settembre con il concerto “Piazza Grande, omaggio a Lucio Dalla”, di Iskra Menarini e Stefano Fucili. Il giorno seguente alle 21 in centro sfilerà la famiglia del Gonfalone di Firenze mentre sabato alle 17 l’apertura al pubblico della mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla...sito ufficiale

Articoli simili

Luna park, fiera, Bobo Rondelli, Filippo e Tommy Graziani: continua il Perdono a San Giovanni Valdarno

Luna park, fiera, Bobo Rondelli, Filippo e Tommy Graziani: continua il Perdono a San Giovanni Valdarno

Translate »