INFORMAZIONI PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA PROFUGHI UCRAINI

INFORMAZIONI PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA PROFUGHI UCRAINI

 

RIVOLGERSI AL

CENTRO D’ASCOLTO PER CITTADINI STRANIERI DEL VALDARNO

Tel.3470334390.

Whatsapp

Email sosucraina@comunesgv.it

 

IL CENTRO DI ASCOLTO FORNISCE INFORMAZIONI  SU

  • ACCOGLIENZA
  • COMUNICAZIONE DI PRESENZA
  • ASSISTENZA SANITARIA
  • INSERIMENTO SCOLASTICO
  • MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE
  • AIUTI DI PRIMA NECESSITA
  • ANIMALI DOMESTICI
  • SOSTEGNO ALLA GESTIONE EMERGENZA PROFUGHI

 

PRIME INDICAZIONI DEL COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

 

 

ACCOGLIENZA

 

 

PER CHI HA BISOGNO DI UN ALLOGGIO

I profughi ucraini devono andare alla Questura di Arezzo per essere identificati e formalizzare la richiesta di alloggio, presentando l’apposito modulo. In quella sede, verranno fornite anche tutte le informazioni per l’eventuale regolarizzazione della propria posizione sul territorio nazionale, che potrà essere avviata anche in un secondo momento.

 

PER CHI NON HA BISOGNO DI UN ALLOGGIO

I cittadini residenti a San Giovanni Valdarno che ospitano cittadini ucraini sono tenuti ad effettuare entro 48, alla Polizia Municipale la dichiarazione di ospitalità al fine della regolarizzazione dello stato giuridico dello straniero.

Il Comune provvederà a comunicare alla Prefettura le informazioni relative alle presenze così rilevate.

Sarà competenza del comune fornire medesima comunicazione di presenza anche al provveditorato scolastico in caso di minori da inserire in percorsi scolastici.

Sulla base della zona in cui vengono ospitati i minori, per l’inserimento e l’accoglienza di minori in età scolastica presenti sul territorio comunale, ci si può rivolgere agli istituti comprensivi scolastici:

-Icc Marconi  tel 055.9126140

-Icc Masaccio tel. 055.9122171

 

ASSISTENZA SANITARIA

Una volta che i cittadini ucraini sono arrivati nei nostri territori e segnalati alle Prefetture, il Dipartimento di Prevenzione della Asl Toscana sud est provvede ad effettuare i tamponi entro 48 ore dal loro arrivo; i test sono eseguiti nella rete della Asl insieme al volontariato e alle farmacie. Nei cinque giorni successivi all’effettuazione del tampone, la singola persona deve osservare il regime di auto sorveglianza con obbligo di indossare la mascherina Ffp2, salvo che rientri in una categoria esentata. Chi non è vaccinato o non ha completato il ciclo vaccinale può ricevere il siero anti Covid su base volontaria entro cinque giorni dal proprio arrivo.
Oltre al Covid, è attivata la verifica e l’eventuale vaccinazione per tutte le altre patologie come difterite, tetano e pertosse, e si procedere all’offerta di vaccini contro il morbillo, parotite, rosolia e al test per lo screening per la tubercolosi. Alle persone che arrivano è poi fornita una tessera codice STP (Straniero temporaneamente presente) per accedere alle cure ambulatoriali e ospedaliere o alle prestazioni occasionali di assistenza primaria (medici di medicina generale) e alla scelta del pediatra per bambini. Per segnalare l’arrivo dei profughi che non arrivano dai canali ufficiali e attivare il percorso sanitario è attivo il numero verde regionale 800-556060.

 

SOSTEGNO ALLA GESTIONE EMERGENZA PROFUGHI

 

SEGNALAZIONI DISPONIBILITA’ ALLOGGI

Al fine di censire la disponibilità di alloggi per accoglienza dei profughi ucraini, ci si può rivolgere al Comune inviando una e-mail all’indirizzo sosucraina@comunesgv.it

indicando:

nome cognome numero di telefono del soggetto ospitante, indirizzo dell’abitazione messa a disposizione e e numero delle persone che si ritiene di poter ospitare.

SARA’ CURA DEL COMUNE FARE LA SEGNALAZIONE EVENTUALE ALLA PREFETTURA

 

Si precisa, comunque, che il sistema degli alloggi è organizzato tramite la rete nazionale dei Cas (Centri di accoglienza straordinaria) e del Sai (Sistema di accoglienza e integrazione), gestita dalle Prefetture d’intesa con gli Enti Locali, sistema che garantisce UNA ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI ACCOGLIENZA ED il riconoscimento delle spese sostenute dai proprietari.

 

Si comunica, infine, che il punto di riferimento in Comune è il servizio sociale che può essere contattato per informazioni al numero 0559126255 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12,30 oppure invio di una e-mail all’indirizzo sosucraina@comunesgv.it

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/03/20220302_172621-1024x576.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/03/20220302_172621-150x150.jpgUfficio StampaAvvisiNovitàVALDARNO MIGRANTEemergenza profughi,ucrainaINFORMAZIONI PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA PROFUGHI UCRAINI   RIVOLGERSI AL CENTRO D’ASCOLTO PER CITTADINI STRANIERI DEL VALDARNO Tel.3470334390. Whatsapp Email sosucraina@comunesgv.it   IL CENTRO DI ASCOLTO FORNISCE INFORMAZIONI  SU ACCOGLIENZA COMUNICAZIONE DI PRESENZA ASSISTENZA SANITARIA INSERIMENTO SCOLASTICO MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE AIUTI DI PRIMA NECESSITA ANIMALI DOMESTICI SOSTEGNO ALLA GESTIONE EMERGENZA PROFUGHI   PRIME INDICAZIONI DEL COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO     ACCOGLIENZA     PER...sito ufficiale

Articoli simili

Marcia per la pace, oltre mille persone a San Giovanni Valdarno per dire “No” alla guerra in Ucraina

Marcia per la pace, oltre mille persone a San Giovanni Valdarno per dire “No” alla guerra in Ucraina

Translate »