RICHIESTE:
Le richieste di passo carrabile devono essere fatte compilando un apposito modulo, reperibile presso l’Urp e l’ufficio della Polizia Municipale, e presentate all’Ufficio Protocollo del Comune, con allegato: una marca da bollo da € 14,62, la documentazione fotografica e la planimetria catastale con evidenziata la zona oggetto della richiesta. Il soggetto firmatario della richiesta deve essere proprietario dell’accesso od averne la disponibilità. La richiesta può essere presentata dalla proprietà interessata (privato o azienda) o dall’amministratore se si tratta di un condominio. La Polizia Municipale effettuerà il sopralluogo per verificare la sussistenza delle condizioni necessarie al rilascio dell’autorizzazione.

SOSTITUZIONE CARTELLI:
Per sostituire il cartello, in caso di furto o di usura, è necessario compilare un apposito modulo con allegato la copia dell’autorizzazione, le ricevute di pagamento degli ultimo due anni, più il vecchio cartello e un versamento di € 6,71.

CESSAZIONE:
Per la cessazione o variazione di intestazione, è necessario riempire un modulo, e riportare il vecchio cartello all’Ufficio della Polizia Municipale.

DEFINIZIONI:
* Ai fini dell’articolo 22 del Codice Codice Della Strada, si definiscono accessi:
* le immissioni di una strada privata su una strada ad uso pubblico;
* le immissioni per veicoli da un’area privata laterale alla strada di uso pubblico.
* Gli accessi di cui al comma 1 si distinguono in accessi a raso, accessi a livelli sfalsati e accessi misti. Per gli accessi a raso e per quelli a livelli sfalsati valgono le corrispondenti definizioni di intersezione di cui all’articolo 3 del Codice. Gli accessi misti presentano, al contempo, le caratteristiche degli accessi a raso e di quelli a livelli sfalsati. Ai sensi dell’Art. 3 del Codice della Strada viene definito PASSO CARRABILE: l’accesso ad un’area laterale idonea allo stazionamento di uno o più veicoli.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
Decreto Legislativo 15.11.1993 n.507 art.38/57
– Codice della Strada art.22 e art. 3 n. 37.
– art. 46 del Regolamento esecuzione del Codice della Strada (DPR 16/12/1992 n. 495)
– art. 44 D.Lvo 15/11/1993 n. 507
– Legge 241/90.