Firmato il patto educativo di comunità

L’impegno, sottoscritto tra il Comune di San Giovanni Valdarno, l’istituto comprensivo Marconi, l’istituto comprensivo Masaccio e l’oratorio don Bosco, consentirà di realizzare, fuori dall’orario scolastico, attività educative per famiglie e ragazzi

Il Ministero dell’istruzione, anche a seguito della pandemia e del conseguente incremento della povertà sociale ed educativa, in particolare nei giovani, ha incentivato i patti educativi di comunità quali accordi operativi per promuovere e rafforzare l’alleanza educativa, civile e sociale tra scuola e comunità educante. E anche San Giovanni Valdarno ha deciso di raccogliere l’appello e l’impegno è stato sottoscritto fra il Comune, l’istituto comprensivo Marconi, l’istituto comprensivo Masaccio e l’oratorio don Bosco.

“Si tratta di uno strumento utile – commenta l’assessore all’istruzione e al sociale del comune di San Giovanni Valdarno Nadia Garuglieri – per rafforzare i legami di comunità, quanto mai necessari in questo momento. Garantisce una fattiva integrazione tra i diversi soggetti del territorio che svolgono attività educative”.

Il patto, frutto della stretta collaborazione tra docenti delle scuole, educatori messi a disposizione dal comune, associazioni del territorio e professionalità esterne, consente di realizzare fuori dalla scuola, nei locali dell’oratorio don Bosco, attività educative a favore delle famiglie e attività finalizzate a favorire l’inclusione sociale. È un’occasione di pluralità messa al servizio della scuola, non solo per rispondere ai bisogni emergenziali del momento, ma per agire verticalmente su altre priorità come la povertà educativa, l’abbandono scolastico, l’approfondimento di competenze digitali.

In questa direzione inizieranno venerdì 22 aprile e si svolgeranno in sei appuntamenti divisi a seconda delle fasce d’età, gli incontri per famiglie dal titolo “Relazione genitori – figli nell’era digitale: cosa cambia?”. Un’occasione per capire ed interrogarsi sulle possibilità e i rischi dei social network o dei video giochi. Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro il 19 aprile scrivendo a formazione.genitori@icmarconisgv.edu.it o didattica@icmasaccio.eu o chiamando il numero 3281537269.

Altro interessante progetto è il percorso organizzato in tre appuntamenti, a partire dal 31 maggio, per scoprire o riscoprire San Giovanni, la sua storia e i suoi edifici più belli e significativi attraverso passeggiate e laboratori creativi e artistici, destinato ad alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. Per informazioni e iscrizioni è possibile scrivere a iscrizioni@icmarconisgv.edu.it o didattica@icmasaccio.eu.

“E’ questo un modo innovativo e sperimentale di realizzare, in modo partecipato ed in rete, in ambiente extrascolastico, quelle attività che prima venivano svolte all’interno della scuola”, continua l’assessore Nadia Garuglieri. “E’ nostro intento utilizzare sempre di più questi ‘patti di comunità’ con un alto profilo formativo ed educativo, attraverso momenti di co-progettazione e di co-gestione delle attività in un rapporto di collaborazione con la scuola e le associazioni del territorio”.

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/04/patto-educativo-di-comunita.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2022/04/patto-educativo-di-comunita-150x150.jpgUfficio StampaNovitàpatto educativo di comunitàL’impegno, sottoscritto tra il Comune di San Giovanni Valdarno, l’istituto comprensivo Marconi, l’istituto comprensivo Masaccio e l’oratorio don Bosco, consentirà di realizzare, fuori dall’orario scolastico, attività educative per famiglie e ragazzi Il Ministero dell’istruzione, anche a seguito della pandemia e del conseguente incremento della povertà sociale ed educativa,...sito ufficiale
Translate »