DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA E ASSEGNAZIONE IN MOBILITÀ DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

APPROVAZIONE “DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA E ASSEGNAZIONE IN MOBILITÀ DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA” AI SENSI DELLA LRT N. 02/2019 E S.M.I. E DELL’ART. 10 DEL “REGOLAMENTO DEL LODE DI AREZZO SULLE MODALITÀ DI ACCESSO, DI ASSEGNAZIONE E DI UTILIZZO SUCCESSIVO ALL’ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI DI
EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA (ERP)”

PREMESSO CHE:
– la nuova normativa regionale LRT n. 02/2019, e ss.mm.ii. stabilisce le “Disposizioni in materia di edilizia residenziale pubblica (ERP)”;
– il “Regolamento del LODE di Arezzo sulle modalità di accesso, di assegnazione e di utilizzo successivo all’assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP)” all’art. 10 “Gestione della mobilità” prevede:
– la mobilità ordinaria: attivabile su domanda dell’utente;
– la mobilità d’ufficio: programmata dal Comune in collaborazione con Arezzo Casa SpA;
– la mobilità d’urgenza volta ad individuare soluzioni qualora ricorrano gravi e urgenti motivi – attinenti alla sicurezza o all’incolumità della persona o forme di disagio sociale particolarmente rilevanti – accertati attraverso le autorità competenti e per le quali il Comune può procedere in via prioritaria senza che l’eventuale inadempienza contrattuale costituisca impedimento alla mobilità stessa;
– i cambi consensuali di alloggi tra assegnatari, da effettuarsi in qualunque momento, allo scopo prioritario di superare situazioni di sottoutilizzo o di sovraffollamento, nel rispetto dei requisiti previsti normativamente.
– che al programma di mobilità sono destinati gli alloggi pubblici di risulta (di vecchia costruzione, più volte assegnati) e alloggi di nuova costruzione.
VALUTATO che i risultati raggiunti hanno incrementato negli assegnatari l’aspettativa di poter migliorare la loro situazione abitativa rispetto ai bisogni in divenire dei nuclei familiari.
EVIDENZIATO che il programma di mobilità deve essere orientato:
– ad una razionalizzazione del patrimonio immobiliare del Comune anche in considerazione del costo di gestione e di manutenzione degli immobili sottoutilizzati;
– a favorire il trasferimento delle famiglie da un alloggio all’altro, sulla base di comprovate necessità, secondo le periodiche disponibilità di alloggi e.r.p.;
– ad incentivare la restituzione degli alloggi sovradimensionati rispetto alle effettive e attuali esigenze dei nuclei assegnatari;
– a sostenere lo scambio di abitazioni anche in condizioni di analoga tipologia e superficie abitativa, a fronte di mutate esigenze, delle famiglie assegnatarie;
– a rappresentare un’opportunità premiante per le famiglie in regola con i pagamenti del canone e delle spese accessorie oltre che con il rispetto delle buone regole di convivenza all’interno delle comunità di riferimento.
RITENUTO opportuno disciplinare le modalità di accesso e le procedure di mobilità secondo i principi di semplificazione, economicità ed efficienza, mediante l’approvazione di un disciplinare, con i seguenti contenuti:
– gli assegnatari di alloggi e.r.p. potranno, in qualsiasi momento, presentare motivate domande di mobilità al Comune di San Giovanni Valdarno;
– le domande presentate saranno valutate dal Comune in collaborazione con Arezzo Casa S.p.a. e collocate, sulla base del punteggio assegnabile, in graduatoria;
– il Comune provvederà ad aggiornare la graduatoria della mobilità degli assegnatari ERP due volte all’anno, relativamente alle domande pervenute entro il 31 maggio ed entro il 30 novembre di ciascun anno solare;
– in ciascuna graduatoria saranno collocate le nuove domande accoglibili e quelle non ancora soddisfatte;
– i soggetti presenti nell’ultima graduatoria approvata, ai quali non sia stata effettuata proposta di mobilità, saranno mantenuti nella graduatoria successiva con il punteggio precedentemente assegnato;
– per far valere nuovi requisiti che determinerebbero un maggior punteggio, il soggetto, già inserito in graduatoria sarà tenuto a presentare una nuova domanda.
RITENUTO OPPORTUNO, alla luce della nuova normativa regionale LRT 02/2019 e s.m.i. e secondo quanto stabilito nel suddetto Regolamento, procedere all’approvazione di un disciplinare, allegato alla stessa deliberazione come sua parte integrante e sostanziale.
RITENUTO che il Disciplinare introduca un importante programma di razionalizzazione nell’utilizzo degli alloggi e.r.p. e rappresenti al tempo stesso uno strumento a supporto del cittadino a fronte di situazioni di disagio abitativo legato ai naturali cambiamenti che, nel corso degli anni, interessano il nucleo familiare.
RITENUTA la competenza della Giunta Comunale ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs. n. 267/2000.
ACQUISITO il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica, espresso, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del TUEL, dalla Dirigente dell’Area Amministrativo-Finanziaria e Servizi alla Cittadinanza, allegato alla presente Deliberazione a farne parte integrante e sostanziale.
VISTI:
– il TUEL;
– il vigente Statuto Comunale.
Con votazione favorevole unanime, espressa nei modi e nelle forme di legge,
DELIBERA
per quanto espresso in premessa e qui inteso integralmente riportato;
1. DI APPROVARE il “Disciplinare in materia di formazione della graduatoria e assegnazione in mobilità di alloggi di edilizia residenziale pubblica, ubicati nel comune di San Giovanni Valdarno”allegato al presente atto, quale sua parte integrante e sostanziale, finalizzato a formare la graduatoria comunale degli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica interessati a presentare domanda di assegnazione in mobilità, in adeguamento alla L.R.T. n. 02/2019 e s.m.i. e ai sensi dell’art. 10 del “Regolamento del LODE di Arezzo sulle modalità di accesso, di assegnazione e di utilizzo successivo all’assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (e.r.p.)”.
2. DI RENDERE DISPONIBILE, presso i servizi aperti al pubblico del Comune, e presso la sede di Arezzo Casa S.p.a. il relativo modulo di domanda.
3. DI DARE ATTO che il presente “Disciplinare” sarà pubblicato nell’apposita sezione del sito istituzionale del Comune di San Giovanni Valdarno ai sensi del D. Lgs. 33/2013 e s.m.i.
4. DI DICHIARARE, con apposita e separata votazione unanime, la presente deliberazione, stante l’urgenza di procedere all’attuazione dei vari percorsi previsti sulla base di quanto esplicitato nelle premesse e nell’allegato di cui sopra, immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del TUEL

disciplinare

modello di domanda

DeliberadiGiunta_Originale_72_2024

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2024/02/erp2023.pnghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2024/02/erp2023-150x150.pngUfficio StampaAvvisiAPPROVAZIONE 'DISCIPLINARE IN MATERIA DI FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA E ASSEGNAZIONE IN MOBILITÀ DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA' AI SENSI DELLA LRT N. 02/2019 E S.M.I. E DELL'ART. 10 DEL “REGOLAMENTO DEL LODE DI AREZZO SULLE MODALITÀ DI ACCESSO, DI ASSEGNAZIONE E DI UTILIZZO SUCCESSIVO ALL'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI DI EDILIZIA...sito ufficiale

Articoli simili

Lunedì 27 maggio aprono le iscrizioni ai centri estivi comunali

Lunedì 27 maggio aprono le iscrizioni ai centri estivi comunali

Asfaltature a San Giovanni Valdarno, venerdì i lavori in piazza del volontariato. Le modifiche alla viabilità

Asfaltature a San Giovanni Valdarno, venerdì i lavori in piazza del volontariato. Le modifiche alla viabilità

Asfaltature a San Giovanni Valdarno, giovedì i lavori in via del Porcellino. Ecco come cambia la viabilità

Asfaltature a San Giovanni Valdarno, giovedì i lavori in via del Porcellino. Ecco come cambia la viabilità