Con la nuova ordinanza regionale  – la n° 102 del 06 novembre 2020  “Misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Determinazioni in materia di riduzione della mobilità interregionale” – vengono fissate disposizioni precise per l’ingresso nelle seconde case.

L’obiettivo è contenere l’emergenza epidemiologica e ridurre i rischi di contagio da Covid-19 e di sovraccarico del sistema sanitario, prevenendo le fughe dalle zone rosse o arancioni.

Il DPCM del 3 novembre 2020 consente rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Per venire in Toscana occorrerà avere qui un medico di medicina generale o il pediatra di famiglia, come già era stato imposto a maggio.

Sono altresì in ogni caso consentiti i rientri motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, per motivi di salute o di studio.

L’ordinanza entra in vigore il giorno della pubblicazione ed è valida, salvo modifiche disposte da disposizioni nazionali e regionali sopravvenute, fino alla data finale dello stato di emergenza sanitaria.

 Leggi l’ordinanza n° 102 del 06 novembre 2020.

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/11/pegaso.jpeghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/11/pegaso-150x150.jpegUfficio StampaNovitàcovid regione toscanaCon la nuova ordinanza regionale  - la n° 102 del 06 novembre 2020  “Misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. Determinazioni in materia di riduzione della mobilità interregionale” – vengono fissate disposizioni precise per l’ingresso nelle seconde case. L’obiettivo è contenere l’emergenza epidemiologica e ridurre i...sito ufficiale