COVID-19 CONCLUSO IL COMITATO OPERATIVO COMUNALE DI SAN GIOVANNI VALDARNO 12 Marzo 2020

Si è appena conclusa l’Unità di Crisi di San Giovanni Valdarno, convocata a seguito del nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 11 marzo allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19.

La situazione, in tutto il Paese e anche nel nostro territorio è critica e difficile, e pertanto devono essere messe in atto, necessariamente misure e azioni ancora più restrittive di quelle dei giorni scorsi.

Accanto alle indicazioni dei decreti precedenti si aggiungono queste nuove misure che riguardano anche il nostro comune.

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1 del decreto.

Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base   contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell’allegato 2.

Restano    garantiti, nel    rispetto    delle     norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi.

 

Queste misure hanno validità da oggi fino al 25 marzo 2020.

 

Ricordiamo di evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute.

Gli spostamenti implicano necessariamente di doverne motivare la ragione con una autodichiarazione.

Si ricorda che sull’intero territorio nazionale è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

 

San Giovanni Valdarno, 12/03/2020

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/01/stemmasgv-150x150.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/01/stemmasgv-150x150.jpgcedNovità#Covid-19,coronavirusSi è appena conclusa l’Unità di Crisi di San Giovanni Valdarno, convocata a seguito del nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 11 marzo allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19. La situazione, in tutto il Paese e anche nel nostro territorio è critica...sito ufficiale

Articoli simili

La Toscana resta zona gialla

La Toscana resta zona gialla

Volontari in servizio per impedire gli assembramenti fra studenti davanti alle scuole superiori

Volontari in servizio per impedire gli assembramenti fra studenti davanti alle scuole superiori

IVO EMERGENCY, il Comune di San Giovanni Valdarno attiva il primo assistente virtuale che fornisce risposte alle domande sull’emergenza #Covid-19

IVO EMERGENCY, il Comune di San Giovanni Valdarno attiva il primo assistente virtuale che fornisce risposte alle domande sull’emergenza #Covid-19

Translate »