In vista del voto del 4 Marzo 2018 il Ministero dell’Interno ha diramato la circolare 2/2018 stabilendo che la ricevuta di richiesta della CIE che viene rilasciata al cittadino nelle more della sua consegna costituisce documento di riconoscimento ai sensi del DPR 445/2000 e pertanto può essere utilizzata per identificare il cittadino ai seggi.
Con l’occasione il Ministero ricorda che ai sensi dell’art. 57 del DPR 361/1957 per essere identificati e ammessi al voto i cittadini possono esibire anche carte d’identità o altri documenti di identificazione scaduti purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione del votante.

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/02/documenti.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/02/documenti-150x150.jpgcomunesgvMemo - Scadenzecarta d'identità,elezioniIn vista del voto del 4 Marzo 2018 il Ministero dell’Interno ha diramato la circolare 2/2018 stabilendo che la ricevuta di richiesta della CIE che viene rilasciata al cittadino nelle more della sua consegna costituisce documento di riconoscimento ai sensi del DPR 445/2000 e pertanto può essere utilizzata per...sito ufficiale