Tre giornate di allegro carnevale aspettano San Giovanni Valdarno nel mese di febbraio: le domeniche 4 e 11 e il 13, martedì grasso.

 

La Società del Carnevale, responsabile delle sfilate, quest’anno si è superata grazie a i nuovi e i vecchi sangiovannesi che si sono alternati al nuovo capannone, sfidando il freddo e lavorando alacremente, per realizzare le grandi e piccole maschere che sfileranno nel centro storico della città.

 

Allietate da tre bande di elevata bravura: “La Ranocchia” la prima domenica,                       “ La montesina” la seconda domenica e la “ Sciacchetra’ streeet band” il martedì,  sfileranno i grandi e i piccoli carri costruiti con cura e tanta bravura.

 

Re Giocondo aprirà la sfilata come di consueto con il carro a lui dedicato intitolato           “Gira gira Re Giocondo” dove il grandioso mascherone veglierà su di una giostra con dei cavalli a dondolo stile vintage in cui potranno salire a turno i bambini in maschera.

 

Il secondo grande carro si intitola “Un toco do Brasil” dove un fiore, aprendosi, mostra una ballerina brasiliana in costume tradizionale accompagnata da altre ballerine e musici, tutti rigorosamente brasiliani, che si esibiranno tra palme, pappagalli e quant’altro.

Chiuderà il carro un grandissimo tamburello con in evidenza il “Pan di Zucchero” e il “Cristo Redentore” di Rio de Janeiro.

Il carro sarà animato dalle ballerine brasiliane che si alterneranno sia in terra che sopra coinvolgendo tutti al ritmo della samba.

 

Il terzo grande carro sarà di satira politica e si intitola “Non fate i bischeri” dove si vedono Tramp e Kim Jong-un sormontare due missili a testata nucleare con fare molto accigliato. Chiude il carro i muro tra gli Stati Uniti e il Messico, con un messicano che tenta di scavalcarlo ma con intenti non del tutto emigratori.

Animeranno il carro a terra le ragazze della scuola “Every Dance Studio”.

 

Con il quarto carro, di non grosse dimensioni, la satira si fa locale e si rifà al fatto di cronaca avvenuto in un comune vicino. Il carro si intitola “La Fettunta” animato a terra da solerti scolaretti.

 

Il quinto carro dedicato a tutti i bambini in maschera e non, dove potranno salirci, si intitola      “Fiori sulle ruote”  e rappresenta un grande prato fiorito con margherite e tante altre varietà di fiori in boccio in attesa dell’imminente arrivo della primavera.

 

Ci saranno anche i ragazzi della scuola professionale “G. Marconi” (I.S.I.S. Valdarno) che si sono cimentati nella costruzione di un triciclo di dimensioni pantagrueliche in ambito del progetto di alternanza “Scuola Lavoro”. Sfileranno tutti rigorosamente in costumi mascherati, anche questi realizzati nelle ore di lezione dalla sezione moda della stessa scuola.

«Insomma – afferma il Presidente della Società del Carnevale Sangiovannese, Mauro Bighellini – a San Giovanni non manca nulla per un carnevale che si presenta grande e grandioso, con tre giornate di musica, maschere, divertimenti e una pioggia di coriandoli colorati».

 

San Giovanni Valdarno, 23 gennaio 2018


 

Società del Carnevale Sangiovannese
Piazza Matteotti, (circolo ferriera)  – 52027 San Giovanni Valdarno (Ar)


https://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/01/CARNEVALE-2018_a.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/01/CARNEVALE-2018_a-150x150.jpgcomunesgvEventicarnevale,Società del Carnevale SangiovanneseTre giornate di allegro carnevale aspettano San Giovanni Valdarno nel mese di febbraio: le domeniche 4 e 11 e il 13, martedì grasso.   La Società del Carnevale, responsabile delle sfilate, quest’anno si è superata grazie a i nuovi e i vecchi sangiovannesi che si sono alternati al nuovo capannone, sfidando...sito ufficiale