Bekaert; il Sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi: “Gesto che ferisce tutto il mondo del lavoro valdarnese. Governo e Regione si attivino affinché la proprietà ritiri i licenziamenti e sia prorogata la cassa integrazione”

“La decisione della multinazionale belga segna una ferita profonda nel mondo del lavoro valdarnese e non solo. Ancora una volta la scelta di licenziare arriva senza preavviso, come due anni fa. La proprietà compie un gesto grave nei confronti dei 176 lavoratori e delle loro famiglie, che in questi anni hanno portato avanti una battaglia di dignità importante a difesa della produttività del Valdarno. A tutti i lavoratori coinvolti voglio esprimere piena vicinanza e solidarietà. Due anni fa un territorio intero si mobilitò a sostegno dei lavoratori dello stabilimento di Figline Valdarno: oggi come allora c’è bisogno dell’impegno delle istituzioni, a tutti i livelli, affinché si trovi una soluzione che faccia ripartire il processo di reindustrializzazione del sito, la proprietà ritiri i licenziamenti e si possa dare seguito agli ammortizzatori sociali. Mi unisco all’appello dei Sindaci del nostro territorio: Governo e Regione si attivino, ancora una volta, fin da subito per salvaguardare lo stabilimento valdarnese e i suoi lavoratori che in questi anni, con impegno e sacrifici, hanno portato avanti una dura battaglia per difendere la capacità produttività di un intero territorio”. E’ quanto dichiara il Sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi, a seguito dell’annuncio della Bekaert dell’avvio del procedimento collettivo di licenziamenti nei confronti dei 176 lavoratori.
https://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/12/bekaert.pnghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/12/bekaert-150x150.pngUfficio StampaNovità“La decisione della multinazionale belga segna una ferita profonda nel mondo del lavoro valdarnese e non solo. Ancora una volta la scelta di licenziare arriva senza preavviso, come due anni fa. La proprietà compie un gesto grave nei confronti dei 176 lavoratori e delle loro famiglie, che in questi...sito ufficiale

Articoli simili

Al via la stazione ecologica itinerante nel quartiere Oltrarno

Al via la stazione ecologica itinerante nel quartiere Oltrarno

Arrivano le Case dell’acqua

Arrivano le Case dell’acqua

In primavera aprirà la nuova biblioteca comunale di Piazza della Libertà

In primavera aprirà la nuova biblioteca comunale di Piazza della Libertà

Translate »