Da una terra ricca come quella Toscana di opere d’arte e ingegno, scaturisce anche la più moderna tecnologia utile a rimuove completamente le scritte e i graffiti lasciati sui monumenti e sulle facciate storiche dei palazzi.

In collaborazione con il Gruppo El.En SPA di Firenze, tra i leader mondiali nel settore dei laser per applicazioni industriali, medicali e per il restauro conservativo delle opere d’arte, l’Amministrazione sangiovannese ha sperimentato, sulla facciata recentemente ristrutturata del Teatro Comunale Bucci, il rivoluzionario apparecchio per la rimozione delle scritte vandaliche recentemente apparse.

L’utilizzo di queste innovative tecnologie è stato mostrato in azione la scorsa settimana alla presenza degli Assessori David Corsi e Giammario Pascucci, oltre che del neo Dirigente comunale Arch. Paolo Pinarelli.

Nel dettaglio si tratta di un laser Blaster 50W che rimuove le più comuni vernici utilizzate per imbrattare le superfici murarie e marmoree come nel caso della facciata del Teatro Bucci. Il laser, di elevato valore economico, viene utilizzato in tutto il mondo per recuperare e restaurare monumenti senza alterarne le originali superfici.

Il test sulla facciata del teatro si è svolto con il coordinamento di incaricati della Società.

«La lotta all’inciviltà, alla maleducazione e all’insensato spregio di chi deturpa le cose pubbliche o le altrui proprietà, non deve passare sotto silenzio – Dichiara l’Assessore David Corsi – Abbiamo sperimentato la tecnologia rivoluzionaria del laser per riparare a danni e reati al patrimonio comunale. Vorremmo che il messaggio lanciato oggi fosse di forte denuncia perché queste cose non dovrebbero mai accadere. Sono incomprensibili i motivi per i quali qualcuno possa arrivare a certi gesti di spregio e di violenza nei confronti della città. Nella speranza che in futuro anche la nuova amministrazione utilizzi queste avanzatissime tecnologie, vorrei ringraziare il Gruppo El.En. Spa per la disponibilità espressa verso la nostra città e per averci dato la possibilità di sperimentare questo innovativo strumento. Colgo anche l’occasione per condividere un messaggio di profondo rispetto nei confronti di tutti i cittadini volontari che in questo mandato ci hanno aiutato e hanno contribuito a tenere più pulita e decorosa la nostra città».

«Credo indispensabile – Argomenta l’Assessore Giammario Pascucci – recuperare, in educazione civica delle nuove e vecchie generazioni, comportamenti concreti e corretti di rispetto delle cose comuni. A partire dai piccoli gesti come gettare i piccoli rifiuti nei cestini non utilizzandoli come cassonetti, non sporcare la pubblica via buttando cose a terra o lasciando escrementi dei propri cani oppure non imbrattando con scritte i muri della città. Anche per questo, lo scorso anno come Amministrazione, abbiamo sostenuto la raccolta di firme per divulgare la proposta di legge di iniziativa popolare presentata dal Sindaco Nardella per l’introduzione dell’insegnamento dell’ “educazione civica” come materia curricolare nelle scuole di ogni ordine e grado».

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2019/04/Risultato-definitivo.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2019/04/Risultato-definitivo-150x150.jpgcomunesgvNovitàdecoro urbano,educazioneDa una terra ricca come quella Toscana di opere d’arte e ingegno, scaturisce anche la più moderna tecnologia utile a rimuove completamente le scritte e i graffiti lasciati sui monumenti e sulle facciate storiche dei palazzi. In collaborazione con il Gruppo El.En SPA di Firenze, tra i leader mondiali nel...sito ufficiale