Come ogni anno, in fase di denuncia dei redditi, i cittadini hanno la possibilità di scegliere a chi devolvere 8 per mille, 5 per mille e 2 per mille dell’Irpef.

Il 5 per 1000 dell’Irpef si può destinare al Comune di residenza a sostegno delle attività sociali.

In questo anno, considerata l’emergenza sanitaria tutt’ora in corso e che nella sua fase più acuta ha visto impegnate tutte le forze disponibili, il Comune utilizzerà gli importi raccolti con la sottoscrizione da parte dei residenti del Comune di San Giovanni Valdarno per sostenere le misure economiche rivolte ad aiutare chi sta subendo le conseguenze dell’emergenza sanitaria.

“La destinazione del 5 per mille a sostegno delle attività sociali del Comune rappresenta in concreto la possibilità per tutti i contribuenti di destinare una quota dell’Irpef per sostenere direttamente attività che si svolgono a vantaggio della nostra comunità cittadina. Esso va ad aggiungersi all’8 per mille senza rappresentare alcun onere per il cittadino” dichiara l’Assessore Romei.

Per devolvere il 5 per mille al Comune di San Giovanni Valdarno, è sufficiente firmare nella scheda per la scelta dei destinatari di 8, 5 e 2 per mille dove è presente lo spazio:
SOSTEGNO DELLE ATTIVITA’ SOCIALI SVOLTE DAL COMUNE DI RESIDENZA.

“La scelta sulla destinazione del 5 per mille è una libertà ed opportunità che vi invitiamo ad esercitare; è ampia la possibilità di destinare questi importi scegliendo tra diversi soggetti ed attività, vi invitiamo a non perdere questa opportunità di far confluire risorse che possano ritornare a beneficio della nostra comunità cittadina nei più diversi aspetti, ringraziando chi vorrà farlo.”  Conclude.

https://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/06/5permille.jpghttps://www.comunesgv.it/content/uploads/2020/06/5permille-150x150.jpgComuneSGVNovitàirpef,sociale,tasseCome ogni anno, in fase di denuncia dei redditi, i cittadini hanno la possibilità di scegliere a chi devolvere 8 per mille, 5 per mille e 2 per mille dell’Irpef. Il 5 per 1000 dell'Irpef si può destinare al Comune di residenza a sostegno delle attività sociali. In questo anno, considerata l’emergenza sanitaria tutt’ora...sito ufficiale