Il tutorial di Sei Toscana sull’utilizzo dei cassonetti intelligenti ad accesso controllato con sistema di misurazione volumetrica dei rifiuti.

 

L’Amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno, in collaborazione con il gestore SEI Toscana, ha dato avvio ad una importante riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti.

L’obiettivo della riorganizzazione del servizio è quello di aumentare la percentuale di raccolta differenziata, assicurando così una migliore gestione dei rifiuti finalizzata al maggior rispetto dell’ambiente, secondo quanto previsto dalle normative sull’Economia Circolare.

Nelle prossime settimane verranno sostituiti tutti i cassonetti presenti in città e modificata l’attuale modalità di raccolta domiciliare nei quartieri Oltrarno e Ponte alle Forche, con nuovi contenitori dotati di sistemi informatizzati che, una volta a regime, consentiranno di associare ogni conferimento alla singola utenza e, in futuro, permetteranno di calibrare la tariffa sulla base dei rifiuti effettivamente prodotti e sulla concreta volontà dei cittadini di effettuare la raccolta differenziata.

Tutte le postazioni, anche quelle più periferiche, saranno complete delle quattro principali tipologie di contenitori di raccolta (organico, carta, multimateriale, indifferenziato). Il cassonetto dell’indifferenziato (frazione residuale) sarà dotato di una calotta volumetrica di accesso di ridotte dimensioni (volumetria massima di 22 litri a sacchetto) per incentivare le frazioni differenziate.

Inizialmente, al fine di sperimentare il nuovo sistema, i cassonetti saranno lasciati ad accesso libero.

Contemporaneamente alla sostituzione dei contenitori, prenderà avvio la consegna di numero 2 tessere 6CARD (la tessera che riconosce l’utente e permette l’apertura dei cassonetti) a tutti i cittadini e alle attività produttive del territorio, secondo modalità comunicate a mezzo stampa e canali istituzionali.

I primi cittadini coinvolti sono i residenti dei quartieri di Lucheria, Gruccia, Pruneto, Fornaci e Bani, i quali sono invitati a partecipare all’assemblea pubblica indetta per illustrare il nuovo servizio e le relative modalità di utilizzo che si terrà martedì 12 febbraio alle ore 18 e alle ore 21 presso il Centro di Geotecnologie (CGT), Via Vetri Vecchi 34.

La consegna delle tessere 6CARD per i cittadini e le attività produttive dei quartieri di Lucheria, Gruccia, Pruneto, Fornaci e Bani, avverrà secondo il calendario:

Locali palazzina Ex Vecris (FORNACI)

*       mercoledì 20 febbraio dalle ore 18.00 alle ore 20.00 (assemblea pubblica)

*       giovedì 21 febbraio dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

*       venerdì 22 febbraio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

*       sabato 23 febbraio dalle 9.00 alle 13.00

 

Locali scuole medie Marconi (BANI)

*       mercoledì 27 febbraio dalle ore 18.00 alle ore 20.00 (assemblea pubblica)

*       giovedì 28 febbraio dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

*       venerdì 1° marzo dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

*       sabato 2 marzo dalle 9.00 alle 13.00

 

Locali circolo MCL (GRUCCIA)

*       giovedì 7 marzo dalle 18.00 alle 20.00 (assemblea pubblica)

*       venerdì 8 marzo dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 19.45

*       sabato 9 marzo dalle 9.00 alle 13.00

Seguiranno adeguate comunicazioni per tutti gli altri quartieri.

Per segnalare eventuali problematiche legate al nuovo sistema di raccolta. Il gestore mette a disposizione il proprio numero verde 800-127484 oppure la casella di posta elettronica: attivazioni.sgv@seitoscana.it.

Soprattutto le attività produttive sono invitate a far presenti eventuali difficoltà insite nella necessità di diminuire notevolmente la frazione indifferenziata (frazione residuale) e pertanto rivedere i propri processi produttivi e di smaltimento dei rifiuti.

Ricordiamo che contestualmente alla diffusione del nuovo sistema saranno notevolmente aumentati i controlli, sia qualitativi in merito a quanto conferito sia su eventuali abbandoni all’esterno dei cassonetti.

 

CARATTERISTICHE DEL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA

La raccolta dei rifiuti a cassonetto dotati di calotte con sistemi informatizzati controllati da tessere, è un moderno sistema che permette di trovare un equilibrio tra costi di bolletta e benefici per i cittadini che vogliono fare la raccolta differenziata.

Permette, in primo luogo, di lasciare libero l’utente di conferire il rifiuto quando ne ha effettivamente necessità, senza dover rispettare un calendario che spesso, soprattutto per chi ha abitazioni o spazi ridotti, diventa difficilmente perseguibile.

Consente inoltre all’Amministrazione di tenere sotto controllo i costi generali del servizio e, in futuro, di poter premiare con sconti in bolletta gli utenti che effettuano realmente la raccolta differenziata, non solo utilizzando i cassonetti ma anche il Centro di Raccolta del Ponte alle Forche.

Questo grazie alla tessera 6CARD e all’associazione delle informazioni sull’utilizzo dei cassonetti da parte dell’utente. Sostanzialmente, come avviene oramai nei più moderni sistemi informatici, i comportamenti dei cittadini saranno profilati secondo schemi di riferimento utili a riconoscere la reale capacità e volontà di effettuare la raccolta differenziata.

Il nuovo sistema, così come proposto, permette di contenere i costi del servizio, contrariamente ad altri sistemi di raccolta già sperimentati anche nella nostra città. Nel caso specifico, abbiamo stimato che l’eventuale decisione di diffondere in tutta la città il sistema di raccolta attualmente in vigore in Oltrarno e Ponte alle Forche aggiornato delle infrastrutture utili al riconoscimento degli utenti, avrebbe raddoppiato gli attuali costi (non recuperabili dalla vendita delle materie differenziate) con significativi aumenti per le bollette dei cittadini.

 

SCARICA LA LETTERA DI CONVOCAZIONE PER GLI INCONTRI PUBBLICI

 

 

SCARICA LA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

 

FAQ – Domande e risposte frequenti
Perché un cittadino dovrebbe fare la raccolta differenziata dei rifiuti? Perché innanzitutto è un atto di responsabilità nei confronti delle nuove generazioni e dell’ambiente in cui viviamo.
Poi perché i rifiuti recuperati vengono riutilizzati e valorizzati, creando anche posti di lavoro, secondo i principi dell’economia circolare.
NON è assolutamente vero il contrario, troppo spesso solo un alibi per non impegnarsi nella raccolta.
La raccolta differenziata è un dovere civico di ognuno di noi.
Un utente può conferire i rifiuti in un qualsiasi cassonetto del Comune? Si, in un qualsiasi cassonetto anche non nel suo quartiere. L’importante è che conferisca differenziando correttamente i rifiuti
E’ obbligatorio usare la tessera 6CARD per aprire i cassonetti Si, anche se non da subito
Da quando sarà obbligatorio utilizzare la tessera 6CARD per aprire i cassonetti? Lo deciderà il comune dandone adeguata comunicazione in anticipo
Dove ritiro la tessera 6CARD? Il ritiro della tessera potrà essere effettuato nei luoghi convenuti in questa pagina oppure, come per tutte le altre pratiche della TARI, al PUNTO AMICO del Comune di San Giovanni Valdarno, in Via Rosai
Da Quando saranno in consegna le tessere 6CARD? Dal 20 febbraio 2019 secondo il calendario di questa pagina
Cosa cambia per le attività produttive del Centro Storico? Nessun cambiamento per le attività produttive del Centro Storico,alle quali è mantenuto l’attuale servizio di raccolta domicilare (RUND), secondo le frequenze di raccolta già note
A chi posso segnalare eventuali difficoltà incontrate con il nuovo sistema? Il gestore mette a disposizione per le segnalazioni il proprio numero verde 800-127484 oppure la casella di posta elettronica: attivazioni.sgv@seitoscana.it
Quante tessere 6CARD saranno consegnate per ogni utenza? Saranno consegnate 2 tessere 6CARD per ogni utenza TARI
Se possiedo più di un immobile, quante tessere 6CARD mi vengono consegnate? Vengono comunque consegnate 2 tessere 6CARD per ogni utenza intestata facente riferimento al singolo immobile
Se ho affittato un immobile, a chi vengono consegnate le tessere 6CARD? Nel caso di affittuari, le tessere sono consegnate direttamente all’affittuario intestatario della bolletta TARI
Se sono un affittuario, a chi vengono consegnate le tessere 6CARD? Nel caso di affittuario, le tessere vengono consegnate all’intestario della bolletta TARI
Anche per le pertinenze vengono consegnate le tessere 6CARD? No, solo per gli mmobili principali a meno di richiesta specifica da parte del proprietario
Se, ad esempio, posseggo solo un garage o un magazzino o un fondo, posso ottenere la 6CARD per aprire i cassonetti? Si, la tessera andrà specificatamente richiesta al PUNTO AMICO
Cosa devo fare se perdo la tessera 6CARD? E’ necessario recarsi al PUNTO AMICO per farsene rilasciare una nuova
Cosa devo fare nel caso di vendita dell’immobile? E’ necessario recarsi al PUNTO AMICO per chiudere l’utenza TARI e consegnare le tessere
Cosa devo fare nel caso di acquisto di un immobile? E’ necessario recarsi al PUNTO AMICO per aprire la nuova utenza TARI e ritirare le tessere

 

 

Leggi il comunicato stampa per l’incontro con i cittadini