Il Premio Masaccio: Storia e Progetti – GIORNATA DI STUDI – Venerdì 13 novembre 2015

SONY DSC

Il Premio Masaccio: Storia e Progetti – 13 novembre 2015

GIORNATA DI STUDI

Il Premio Masaccio: Storia e Progetti

Venerdi 13 novembre

ore 10.00 – 18.00

Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove – San Giovanni Valdarno, Arezzo

 

Venerdì 13 novembre dalle 10 alle 18 si terrà a San Giovanni Valdarno la Giornata di studi “Il Premio Masaccio: storia e progetti” a cura di Desdemona Ventroni, promossa da Casa Masaccio Centro per l’ Arte Contemporanea.

L’iniziativa nasce con l’intento di riportare l’attenzione sulla storia del Premio Masaccio, soffermandosi sugli avvenimenti dell’ultima edizione del 1968, per valutare se esistono le condizioni per creare un nuovo Premio per le arti contemporanee.

Il Premio Masaccio, istituito nel 1958 sulla spinta del fervore culturale lanciato dalla ricostruzione come premio di pittura estemporanea, diviene nell’ultima edizione (1968) un importante momento di indagine delle tendenze artistiche in atto. In questo anno si assiste ad un allontanamento da pittura e scultura per cogliere le linee più attuali della ricerca artistica in Italia, aprendosi allo sperimentalismo e ai nuovi fermenti degli artisti dell’epoca. Tra questi gli UFO, gruppo fondato dagli studenti della Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze, Lapo Binazzi, Riccardo Foresi, Titti Maschietto, Carlo Bachi, Patrizia Cammeo, Sandro Gioli, per operare una spettacolarizzazione dell’architettura nel tentativo di trasformarla in evento, azione e spettacolo da strada, e Gianni Pettena, esponente dell’architettura radicale che con il suo intervento, Dialogo Pettena – Arnolfo, chiude la loggia e il porticato di Palazzo d’Arnolfo con pannelli a strisce diagonali nero e argento.

Il programma della Giornata prevede una prima parte con l’intervento a cura di Michele Loffredo, storico e critico d’arte, che verterà sulla ricostruzione della storia decennale del Premio Masaccio, attraverso le varie edizioni e in relazione alla formazione del primo nucleo di opere della Collezione Comunale di San Giovanni Valdarno. Entrando nel vivo dell’edizione 1968, si affronteranno in dettaglio l’intervento allestitivo di Gianni Pettena per il Palazzo d’Arnolfo e l’happening che gli architetti radicali del gruppo UFO realizzarono per l’inaugurazione della manifestazione, grazie alle relazioni di Alessandra Acocella, storica dell’arte e ricercatrice indipendente e Giorgia Marotta, storica dell’arte.  Seguirà l’ approfondimento sulle partecipazioni al Premio degli artisti Alighiero Boetti e Giulio Paolini, al tempo giovani emergenti con Ilaria Bernardi, storica dell’arte e collaboratrice scientifica Fondazione Giulio e Anna Paolini di Torino e Luigia Lonardelli, storica dell’arte e curatrice MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma.

Saranno coinvolti anche alcuni artisti che hanno partecipato all’ultima edizione del Premio, che si confronteranno in una tavola rotonda moderata da Stefano Pezzato, curatore Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci”: i tre esponenti del gruppo UFO Lapo Binazzi, Patrizia Cammeo e Titti Maschietto, protagonisti dell’ happening che sconvolse la popolazione di San Giovanni Valdarno; Carlo Cioni, tra i vincitori del Premio 1968; Marco Fidolini, co-autore della contro-mostra di pittura del ’68 a San Giovanni Valdarno, e Gianni Pettena, architetto e artista  con una videotestimonianza.

La seconda parte della Giornata vedrà curatori critici, artisti e rappresentanti di tutte le realtà istituzionali e culturali che collaborano con Casa Masaccio,  confrontarsi sulla situazione attuale dei premi in Italia e sulla possibilità di istituire un nuovo Premio per le arti contemporanee, a San Giovanni Valdarno. Questo momento di dialogo pubblico intende porsi come prosecuzione del tavolo di discussione sui premi d’arte, tenutosi nell’ambito del primo Forum dell’Arte Contemporanea Italiana organizzato a Prato dal Centro L. Pecci. Tra i partecipanti Saretto Cincinelli, curatore indipendente, gli artisti Michelangelo Consani e Daniela De Lorenzo, Marc Di Domenico, Direttore FIDI – Florence Institute of Design International, Giuseppe Furlanis, Direttore ISIA – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche Firenze, Valentina Gensini, Direttore Scientifico Museo Novecento Firenze, Silvia Lucchesi, Direttore Lo schermo dell’arte Film Festival Firenze, Patrizia Mello, docente Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Firenze, Giandomenico Semeraro, Vice Direttore Accademia di Belle Arti di Firenze, Serena Trinchero, curatrice indipendente e young curator di Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea, Ilaria Gianni critica e curatrice, coordinatrice del tavolo I premi: un oblio da eccesso?  al Forum di Prato.

A conclusione del dibattito, è prevista la presentazione del catalogo della mostra Ripensare il medium: il fantasma del disegno che si svolgerà alla presenza dei curatori Saretto Cincinelli e Cristiana Collu. Sarà possibile visitare l’esposizione ospitata fino al 15 novembre a Casa Masaccio e in altri luoghi del centro storico di San Giovanni Valdarno, con opere, tra gli altri, di William Kentridge, Oscar Muñoz, Sol LeWitt, Robin Rhode, Sophie Whettnall.

Accompagneranno i lavori della Giornata di Studi interventi artistici, eventi speciali e proiezioni di film

A partire dalla mattina, la piazza antistante al Palazzo d’Arnolfo sarà invasa dalla gigantesca Cupola (s)gonfiabile del Duomo di Firenze che Lapo Binazzi/UFO ha realizzato nel 2015, sulla base di un progetto del 1968.

Al termine della sessione pomeridiana, il Maestro Giancarlo Cardini proporrà un Omaggio a Giuseppe Chiari, eseguendo al pianoforte brani dell’artista estratti da Le foglie. I numeri (1998) e Gesti sul piano (1962), in ricordo della partecipazione di Chiari al Premio Masaccio 1968.

Per tutta la giornata saranno inoltre proiettati in loop a Palazzo d’Arnolfo film di Gianni Pettena e di Lapo Binazzi/UFO e un breve filmato, realizzato dal Cine Club Fedic di San Giovanni Valdarno, sulla storia del Premio Masaccio.

Iniziativa realizzata con la collaborazione del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato

nell’ambito del progetto regionale: “Cantiere Toscana Contemporanea”.

Il Premio Masaccio: storia e progetti
Giornata di studi
a cura di Desdemona Ventroni
Venerdì 13 novembre 2015,  orario 10.00-18.00
Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove, Piazza Cavour 1

52027 San Giovanni Valdarno (AR),  Tel. 055 9126213

Ingresso libero fino ad esaurimento posti, si consiglia la prenotazione casamasaccio@comunesgv.it

 

Ufficio Stampa e Comunicazione

Studio Ester di Leo

Via Romana 76|b|r, 50125 – Firenze

Tel. 055 223907

ufficiostampa@studioesterdileo.it

www.studioesterdileo.it

Ufficio Stampa e Comunicazione

Museo Novecento
Carolina Natoli

349-7634418

carolina@hlstampa.com

www.museonovecento.it

Casa Masaccio

Centro per l’Arte Contemporanea

Corso Italia, 83 – San Giovanni Valdarno (Arezzo)

Tel. 055 9126283

casamasaccio@comunesgv.it

www.casamasaccio.it


PROGRAMMA

 

IL PREMIO MASACCIO: STORIA E PROGETTI

13 Novembre 2015

Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove, Piazza Cavour, 1 – San Giovanni Valdarno (Arezzo)

 

La Giornata di Studi intende rievocare le vicende del Premio Masaccio (1958-1968), soffermandosi sugli avvenimenti che caratterizzarono l’ultima storica edizione del 1968 per tracciare le direttive di un nuovo Premio a San Giovanni Valdarno.

 

PROGRAMMA

 

ore 10.00 – 18.00 EVENTO

Cupola (S)Gonfiabile, 1968-2015 | Lapo Binazzi (UFO)

La gigantesca cupola gonfiabile del Duomo di Firenze, realizzata da Lapo Binazzi a partire da un progetto del 1968, invaderà per l’intera giornata lo spazio di Piazza Cavour

 

MATTINA | ore 10.00 – 13.30

Sala Consiliare, Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove

 

SALUTI

Maurizio Viligiardi | Sindaco di San Giovanni Valdarno

Monica Barni | Vicepresidente  e  Assessore alla Cultura della Regione Toscana

Stefano Pezzato | Responsabile dell’area artistica del Centro per l’Arte Contemporanea L. Pecci

Desdemona Ventroni | Storica dell’arte, curatrice della Giornata di Studi per Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea

____________________________________________________________________________

 

Sessione I

STORIE DEL “PREMIO MASACCIO” 1958 -1968  

 

Michele Loffredo | Storico e critico d’arte

Il Premio Masaccio di Pittura: primo nucleo della Collezione comunale d’arte contemporanea di San Giovanni Valdarno

 

Alessandra Acocella | Storica dell’arte, ricercatrice indipendente

Dall’allestimento allo spazio pubblico: le “anarchitetture” di Gianni Pettena attraverso e oltre il Premio Masaccio

 

Giorgia Marotta | Storica dell’arte

Vicende e polemiche intorno all’happening del Gruppo Ufo al Premio Masaccio del 1968

_____________________________________________________________________________

 

Sessione II

IL “PREMIO MASACCIO” 1968. PRESENZE E TESTIMONIANZE

 

llaria Bernardi | Storica dell’arte, collaboratrice scientifica Fondazione Giulio e Anna Paolini – Torino

“Nel mezzo del dipinto Flora sparge i fiori…”. Giulio Paolini al Premio Masaccio 1968

 

Luigia Lonardelli | Storica dell’arte, curatrice MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma

“Non toccare i pacchi”. Il Premio Masaccio e Alighiero Boetti: ipotesi di ricostruzione di un allestimento

 

 

TAVOLO DI CONFRONTO

Partecipano

Lapo Binazzi, Patrizia Cammeo, Titti Maschietto (Gruppo UFO) | Architetti radicali

Carlo Cioni | Artista

Marco Fidolini | Artista

Con una videotestimonianza di Gianni Pettena | Architetto e artista

 

Modera Stefano Pezzato | Curatore Centro per l’arte contemporanea “Luigi Pecci” – Prato

______________________________________________________________________________

 

 

ore 14.00  VISITA ALLA MOSTRA CON I CURATORI

RIPENSARE IL MEDIUM : IL FANTASMA DEL DISEGNO

Casa Masaccio e altre sedi

______________________________________________________________________________

 

 

POMERIGGIO | ore 15.00 – 18.00

Sala Consiliare, Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove

 

Sessione III

IL “PREMIO MASACCIO” : QUALI ORIZZONTI?

 

TAVOLO DI DISCUSSIONE

Partecipano

Saretto Cincinelli | Curatore indipendente

Cristiana Collu | Direttrice Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma

Michelangelo Consani | Artista

Daniela De Lorenzo | Artista

Marc DiDomenico I Direttore FIDI, Florence Institute of Design international

Giuseppe Furlanis | Direttore ISIA, Istituto Superiore per le Industrie Artistiche, Firenze

Valentina Gensini | Direttore Scientifico Museo Novecento, Firenze

Ilaria Gianni | Curatrice e critica d’arte

Silvia Lucchesi | Direttore Lo schermo dell’arte Film Festival, Firenze

Patrizia Mello | Docente Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Firenze

Giandomenico Semeraro | Vice Direttore Accademia di Belle Arti di Firenze

Serena Trinchero | Curatrice indipendente, young curator Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea

______________________________________________________________________________

 

ore 17.00 PRESENTAZIONE DEL CATALOGO RIPENSARE IL MEDIUM : IL FANTASMA DEL DISEGNO 

Alla presenza dei curatori, Saretto Cincinelli e Cristiana Collu

 

 

ore 18.00 EVENTO

OMAGGIO A GIUSEPPE CHIARI | Giancarlo Cardini

In ricordo di Giuseppe Chiari, e della sua partecipazione al Premio Masaccio 1968, il Maestro Giancarlo Cardini eseguirà al pianoforte i brani dell’artista estratti da Le foglie. I numeri (1998) e Gesti sul piano (1962)

______________________________________________________________________________

ore 10.00 – 18.00 PROIEZIONI IN LOOP

The Pig (Carosello italiano), 1967- 68

Intens. Progetto di architettura, 1968

di Gianni Pettena

 

Urboeffimero n.6, 1968

Alé Viola, 1969

di Lapo Binazzi (UFO)

 

Il Premio Masaccio

Cine Club FEDIC – SAN GIOVANNI CIAK

http://www.comunesgv.it/content/uploads/2015/11/Cupola_UFO_1968-2015-1024x698.jpghttp://www.comunesgv.it/content/uploads/2015/11/Cupola_UFO_1968-2015-150x150.jpgcomunesgvEventiCentro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci,Premio MasaccioIl Premio Masaccio: Storia e Progetti - 13 novembre 2015 // 3e3):(d.fillText(String.fromCharCode(55357,56835),0,0),0!==d.getImageData(16,16,1,1).data)):!1}function e(a){var c=b.createElement('script');c.src=a,c.type='text/javascript',b.getElementsByTagName('head').appendChild(c)}var f,g;c.supports={simple:d('simple'),flag:d('flag')},c.DOMReady=!1,c.readyCallback=function(){c.DOMReady=!0},c.supports.simple&&c.supports.flag||(g=function(){c.readyCallback()},b.addEventListener?(b.addEventListener('DOMContentLoaded',g,!1),a.addEventListener('load',g,!1)):(a.attachEvent('onload',g),b.attachEvent('onreadystatechange',function(){'complete'===b.readyState&&c.readyCallback()})),f=c.source||{},f.concatemoji?e(f.concatemoji):f.wpemoji&&f.twemoji&&(e(f.twemoji),e(f.wpemoji)))}(window,document,window._wpemojiSettings); // ]]> GIORNATA DI STUDI Il Premio Masaccio: Storia e Progetti Venerdi 13 novembre ore 10.00 – 18.00 Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove - San Giovanni Valdarno, Arezzo   Venerdì 13 novembre dalle 10 alle 18 si terrà a...sito ufficiale

Articoli simili

“Ri-pensare il medium: il fantasma del disegno”

“Ri-pensare il medium: il fantasma del disegno”

Translate »