Vivere in Castel San Giovanni: potere e vita quotidiana in età medievale

Tre conferenze d’autore per conoscere meglio la storia della città in cui viviamo

Novembre 2018/ Gennaio 2019 

Il Museo delle Terre Nuove – che trova sede nel palazzo d’Arnolfo, cuore della città antica e contemporanea –  racconta il fenomeno delle Terre Nuove in Toscana, in Italia e in Europa e dedica un’attenzione particolare alla nascita e agli sviluppi di Castel San Giovanni. Nel gennaio 1299 infatti la Signoria di Firenze ne definisce la fondazione, che troverà realizzazione nei decenni successivi e che conoscerà un grande sviluppo fra Tre e Quattrocento: come ci ricorda il cronista Giovanni Villani, “nel deto anno essendo il comune et popolo di Firenze in assai buono e felice stato con tutto che i grandi avessono incominciato a contradiare il popolo, come detto avemo, il popolo per meglio fortificarsi in contado, e scemare la forza dei nobili e de’ potenti del contado, e spezialmente quella de’ Pazzi di Val d’Arno e degli Ubertini, ch’erano ghibellini, si ordinò che nel nostro Valdarno di sopra si facessero due grandi terre e castella; l’uno era tra Feghine e Montevarchi, e puosesi nome Castello Santo Giovanni…”e francarono tutti gli abitanti de’ detti castelli per X anni d’ogni fazione e spese di comune, onde molti fedeli de’ Pazzi e Ubertini, e di quegli da Ricasoli e de’ Conti, e d’altri nobili, per esser franchi si fecero terrazzani de’ detti castelli; per la qual cosa in poco tempo crebbono e moltiplicarono assai, e fecionsi buone e grosse terre.” In effetti, per una serie di condizioni – geografiche, commerciali, fiscali, sociali – la vita di Castel San Giovanni prosperò e, nonostante gli attacchi e le controversie, la Terra Nuova fiorentina divenne ben presto uno snodo centrale del Valdarno superiore.

Tre conferenze d’autore – condotte da celebri storici quali Luigi Borgia, Franco Cardini e Giuliano Pinto – permetteranno al largo pubblico di conoscere meglio e apprezzare la storia della propria città, approfondendo alcune delle principali tematiche del passato che trovano connessione e attualità anche nel nostro presente: ne sono un esempio i numerosi stemmi che incrociamo con lo sguardo pressoché ogni giorno, passando accanto al palazzo d’Arnolfo. Un’occasione per riscoprire storie comuni e storie famose, personaggi singoli e famiglie potenti che hanno fatto parte del nostro passato e della nostra città.

Qui di seguito il dettaglio delle iniziative:

 

17 novembre h17, Luigi Borgia, Gli stemmi del Palazzo d’Arnolfo: famiglie celebri e il mondo dell’araldica

 

16 dicembre h17: Franco Cardini, San Giovanni e il Valdarno medievale

 

12 gennaio h17: Giuliano Pinto, Castel San Giovanni e la Toscana tre-quattrocentesca

 

 

Per chi: per giovani e adulti
Dove: Museo delle Terre Nuove, Palazzo d’Arnolfo, piazza Cavour 1, San Giovanni Valdarno

Quando: 17 novembre, 16 dicembre e 12 gennaio h17

Durata: 1h circa

 

La partecipazione è gratuita. Si consiglia la prenotazione.

 

A cura di MUS.E

 

Per informazioni e prenotazioni:
Museo Terre Nuove, Palazzo d’Arnolfo

Piazza Cavour, 1 San Giovanni Valdarno

Tel. 055-9126213 Mail info@museoterrenuove.it

http://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/12/castelsangio.jpghttp://www.comunesgv.it/content/uploads/2018/12/castelsangio-150x150.jpgcomunesgvEventiIncontriMuseo delle Terre NuoveVivere in Castel San Giovanni: potere e vita quotidiana in età medievale Tre conferenze d’autore per conoscere meglio la storia della città in cui viviamo Novembre 2018/ Gennaio 2019  Il Museo delle Terre Nuove – che trova sede nel palazzo d’Arnolfo, cuore della città antica e contemporanea –  racconta il fenomeno delle...sito ufficiale