Si è tenuta ieri pomeriggio l’assemblea dell’ATO Rifiuti Toscana Sud. Un’assise convocata per discutere numerosi punti, tra cui il corrispettivo degli impianti per l’anno 2017. Due punti all’ordine del giorno riguardano infatti nello specifico:

– Corrispettivo impianti per l’anno 2017. Approvazione del preventivo 2017 riconosciuto ai terzi gestori impianti;

– Approvazione corrispettivo di ambito 2017 e ripartizione a base comunale per i Comuni dell’ATO Toscana Sud.

In sintesi, veniva quindi proposto di incrementare le tariffe TARI a causa di un aumento dei costi applicati per il conferimento agli impianti senza un corrispettivo aumento dei servizi o dell’offerta.

Il Comune di San Giovanni Valdarno, come molti altri della vallata, ha votato contro a tale proposta.

 «Siamo in una fase delicata dell’appalto sulla gestione dell’intero ciclo dei rifiuti, considerato il commissariamento di Sei Toscana avvenuto in questi giorni. Crediamo che fosse più opportuno sospendere qualsiasi decisione relativa agli aumenti che vanno a ricadere sulle tasche dei cittadini. Comprendiamo poco, inoltre – Conclude il Sindaco Viligiardi – la soddisfazione espressa da alcuni Sindaci per l’aumento delle tariffe».

San Giovanni Valdarno, 21 marzo 2017

http://www.comunesgv.it/content/uploads/2017/03/atorifiuti.jpghttp://www.comunesgv.it/content/uploads/2017/03/atorifiuti-150x150.jpgcomunesgvNovitàATO Toscana Sud,rifiuti,sei toscana,tariSi è tenuta ieri pomeriggio l’assemblea dell’ATO Rifiuti Toscana Sud. Un’assise convocata per discutere numerosi punti, tra cui il corrispettivo degli impianti per l’anno 2017. Due punti all’ordine del giorno riguardano infatti nello specifico: - Corrispettivo impianti per l’anno 2017. Approvazione del preventivo 2017 riconosciuto ai terzi gestori impianti; - Approvazione...sito ufficiale